Un fiore sulla tomba del padre morto prigioniero a Budapest nella Prima guerra mondiale

A scoprire il luogo di sepoltura, incrociando i dati degli archivi, una pronipote della donna centenaria che vive a Perugia

Cento anni per portare un fiore sulla tomba del padre morto in un campo di prigioni austriaco, a Budapest, nel corso delle Prima guerra mondiale. E quanto ha dovuto aspettare una signora di Perugia, di 105 anni.

La notizia è riportata dal Corriere di Romagna e racconta come la pronipote della signora Ines Smarrini, abbia scoperto il luogo di sepoltura del trisnonno. La giovane vive a Rimini.

Incrociando i dati dell'Archivio di Stato (il soldato Attilio Smarrini non risulta nell'albo dei Caduti della Prima guerra mondiale, ma è ricordato nel monumento del Parco della Rimembranza di Montepulciano, luogo natio del giovane) e alla digitalizzazione degli archivi e di banche dati, ha ritrovato la tomba del trisnonno nel cimitero militare alle porte di Budapest (fila 16, tomba 16), dove morì a 29 anni il 22 ottobre 1918.

La signora Ines, residente a Perugia dove è stata festeggiata tra i centenari dal sindaco Romizi tre anni fa, ha potuto così scoprire il luogo di sepoltura del padre e farvi deporre un fiore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 17 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento