rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Attualità

Non solo Paolina. Tübingen, arriviamo… portando tanti Baci da Perugia. Trionfa, nella città gemellata, l’arte che si apprezza con gli occhi e col palato

Non solo Paolina. Tübingen, arriviamo… portando tanti Baci da Perugia. Trionfa, nella città gemellata, l’arte che si apprezza con gli occhi e… col palato.

Accolta con vivo apprezzamento la mostra “Cento anni di Baci perugina a Tübingen”, collettiva di arte contemporanea. Sede prestigiosa: quella del Museo Statale di Tübingen (29 novembre 2022-8 gennaio 2023). Esposizione inaugurata giusto ieri.

L’evento è a cura della Casa degli Artisti di Perugia, in collaborazione con Comune di Tübingen, Universitätsstadt di Tübingen, Museo Perugina.

Artisti perugini nella patria di Goethe. I cui abitanti hanno mostrato di apprezzare non solo il lavoro artistico, ma soprattutto il risalto conferito alla figura di Luisa Spagnoli, donna capace di affrontare le sfide del futuro con tenacia, abilità imprenditoriale e straordinaria creatività.

I nostri artisti sono lì a dimostrare fantasia e buon gusto, oltre a dare una testimonianza attiva di appartenenza identitaria cittadina e nazionale. Portando quella creatività e sentimento di adesione che contraddistinsero la vita e il lavoro della stessa Luisa.

“Il Bacio – ha sottolineato Andrea Baffoni, critico d’arte responsabile della mostra – il cui nome originario era quello di ‘cazzotto’, rappresenta una stridente contraddizione tra gioia e dolore, come manifestazione concreta della durezza che una donna, affettuosa per natura, doveva esprimere in quegli anni, se voleva restare in piedi in un mondo ancora saldamente in mano agli uomini”. Dunque, una persuasa manifestazione di ardimento e intraprendenza. Un femminismo, precursore delle legittime rivendicazioni della donna e del suo ruolo sociale.

L’evento è stato fortemente voluto dalla stessa cittadina tedesca che, il 29 novembre 2022, ha inaugurato ChocolART Tübingen Internationales Schokoladenfestival, il Festival del cioccolato più grande della Germania, dopo la sosta degli ultimi due anni, imposta dalle restrizioni pandemiche.

Concorrenza col nostro Eurochocolate? Caso mai, aperta e fraterna competizione. In chiave di amicizia e dialogo.

Antica amicizia consolidata. L’evento sui 100 anni del Bacio Perugina, in felice simbiosi con la mostra d’arte, rappresenta dunque il fiore all’occhiello del festival, rafforzando lo storico legame tra Tübingen, famosa per la sua università, e la città gemellata di Perugia. Condividendo, dunque, dolcezza e cultura.

Un peana all’arte di Quintaliani che rielabora il classico Bacio di Federico Seneca. Fra gli artisti presenti, piace all’Inviato Cittadino mostrare l’opera dell’amico Francesco Quintaliani, che campeggia all’ingresso del museo cittadino. ORGOGLIO PERUGINO/ORGOGLIO PERUGINA.

2 Manifesto Baci

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo Paolina. Tübingen, arriviamo… portando tanti Baci da Perugia. Trionfa, nella città gemellata, l’arte che si apprezza con gli occhi e col palato

PerugiaToday è in caricamento