Martedì, 19 Ottobre 2021
Animali

Scegliere di adottare un cane o un gatto con consapevolezza: ecco la guida della LAV

Convivere con un pet comporta molti benefici per il corpo e la mente, a patto che ce ne sappiamo prendere cura nel modo giusto: LAV ha messo a punto una guida con alcuni consigli pratici

I vantaggi che offre il vivere insieme a un cane o a un gatto sono moltissimi e non tutti noti. Ad esempio, avere in famiglia un pet facilita i rapporti sociali e ha una funzione decisamente positiva nell’allentare tensioni e stress. Sono molti gli studi che dimostrano i considerevoli benefici offerti dalla compagnia di un animale, dal benessere fisico a quello psicologico di una persona. Anche per i più piccoli, crescere accanto a un quattro zampe è un’esperienza importante poiché favorisce lo sviluppo, li responsabilizza, fa conoscere loro la dimensione e il valore della diversità.

Ma la scelta di vivere con un cane o un gatto è molto impegnativa e deve essere ponderata con responsabilità. Prendersi cura di un cane o di un gatto implica infatti una serie di doveri e cure imprescindibili, molto simili a quelli che una madre e un padre devono avere nei confronti di un figlio.

Ecco perché bisogna essere consapevoli di bisogni fisici, etologici, emotive e affettivi dell’animale: adottare un cane o un gatto non significa solo dargli da mangiare e una cuccia, ma condividere con lui tempo ed esperienze. Inoltre è importante cercare un’affinità elettiva con l’animale e saper scegliere il cane o il gatto in grado di interagire al meglio con il nostro carattere e con la nostra famiglia.

Innanzitutto, nel procedere alla scelta del nostro pet non dobbiamo mai farci guidare da questioni di estetica o dalle pressioni della moda, ma dobbiamo valutare con obiettività questo dato: nei canili italiani vivono oltre 115.000 cani senza un padrone, mentre i gatti abbandonati al loro destino sono molti più di 2.600.000.

Al Rifugio per cani Agrilia Lubiana aspetta un nuovo padrone

Ecco allora una Guida pratica elaborata da LAV, l'associazione nata nel 1977 per "praticare e promuovere il cambiamento culturale nel rapporto con gli altri animali che porti a stili di vita e a scelte politiche fondati sul rispetto e la solidarietà verso gli esseri viventi, senza distinzione di specie".

Si tratta di un elaborato chiamato “4 zampe che cambiano la vita” ricco di informazioni utili e suggerimenti per chi convive con un animale familiare, o per chi sta pensando di accoglierne uno in famiglia.

Qui il link per scaricare la guida.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scegliere di adottare un cane o un gatto con consapevolezza: ecco la guida della LAV

PerugiaToday è in caricamento