Alto Tevere Today Città di Castello

Trestina, furti a raffica nelle auto in sosta davanti al cimitero: 67enne verso il processo

La Procura di Perugia ha chiuso le indagini: il ladro ripreso dalle telecamere mentre ritira soldi allo sportello con il bancomat delle vittime

Furti nelle auto in sosta davanti ai cimiteri in Alto Tevere, chiuse le indagini a carico di un 67enne ritenuto responsabile dei saccheggi.

L'uomo è anche ritenuto responsabile dell'indebito utilizzo di una carta di pagamento sottratta all'interno di una delle autovetture.

L’indagine è stata avviata dai Carabinieri di Trestina dopo la denuncia del furto della borsa presentata da una 60enne del posto. La donna aveva lasciato la borsa in auto, con dentro una piccola somma di denaro, il cellulare e carte di pagamento.

L'autore del furto infatti, subito dopo aver forzato la portiera dell'auto ed essersi impossessato della borsa della donna, aveva prelevato una somma totale di 1.300 euro.

Attraverso testimonianza e immagini del sistema di sorveglianza del bancomat, i Carabinieri sono risaliti all’identità dell’uomo, proveniente dall'hinterland perugino e con precedenti di polizia.

Gli accertamenti hanno consentito di addossare all’uomo anche un altro furto, avvenuto solamente un paio di giorni dopo e con analoghe modalità davanti al cimitero della frazione di Verna, a Umbertide, dove, alla vittima, una 47enne straniera, dopo la rottura di un finestrino, era stata rubata una borsa con contanti ed effetti personali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trestina, furti a raffica nelle auto in sosta davanti al cimitero: 67enne verso il processo
PerugiaToday è in caricamento