rotate-mobile
Alto Tevere Today Citerna

Citerna, digitalizzato e restaurato il primo Statuto cittadino

Il sindaco Paladino: "Il prezioso documento che segna le radici della nostra antica storia civile e sociale, tornerà nella sua abituale dimora, la sede municipale"

Risale alla fine del XVI secolo il primo statuto esistente del Comune di Citerna, fonte normativa primaria dell'ordinamento comunale, su cui sono state scritte le norme fondamentali dell’organizzazione sociale ed confini territoriali. Il prezioso manoscritto completamente in lingua latina, già trasferito in forma digitale, grazie ad un finanziamento ministeriale, per tramite della Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Umbria, è stato recuperato ed è in fase di restauro. Tra pochi giorni sarà restituito alla comunità con grande soddisfazione dell'amministrazione comunale per l'importante intervento.

“Il registro cartaceo, di grande formato, è arrivato ai giorni nostri in condizioni discrete, pur evidenziando alcune criticità tipiche della sua età ed ha potuto beneficiare delle attenzioni dello Studio Memorie di carta di Stefano Mastriforti - hanno dichiarato il sindaco, Enea Paladino e l’assessore alla cultura, Anna Conti, in visita presso la sede - Le carte sono state pulite a secco con pennelli e gomme, scucite ed è stata rimossa la coperta originale in pelle che, recuperata al degrado, verrà rimontata sul corpo delle carte che saranno ricucite con filo di spago, come in originale. Entro il mese di ottobre lo Statuto di Citerna, prezioso documento che segna le radici della nostra antica storia civile e sociale, tornerà nella sua abituale dimora, la sede municipale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Citerna, digitalizzato e restaurato il primo Statuto cittadino

PerugiaToday è in caricamento