rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Alto Tevere Today San Giustino

San Giustino, incidente a Selci Lama: aperto un fascicolo per omicidio stradale

Per ora nessuna persona risulta iscritta: si cerca di ricostruire la dinamica dello schianto fatale per Jonathan Bardus

Il pm di turno della procura di Perugia ha aperto un fascicolo per omicidio stradale: un atto dovuto con cui si dovrà fare piena luce su quanto accaduto sabato sera all'incrocio fra via Tifernate e via Fratelli Rosselli, c'è stato il tragico schianto, dove Jonathan Bardus, lo studente di veterinaria di 25 anni di Cividale del Friuli, è morto.

Il giovane viveva a Perugia da qualche anno, dove frequentava l'Università. Sabato sera, insieme ad altri amici (tutti residenti a Perugia) era a bordo di una Citroen Nemo per andare a cena in Altotevere: ma all'incontro non Jonathan non è mai arrivato. Poco prima dell'ora di cena c'è stato il tragico schianto, dove lo studente venticinquenne ha perso la vita.

Probabilmente oggi gli altri occupanti del mezzo (il conducente, una donna a fianco e il piccolo dietro) torneranno nelle rispettive abitazioni: tutti abitano in un comune vicino Perugia.

La notizia della morte di Jonathan è arrivata a Cividale del Friuli a macchia d'olio anche per effetto della notorietà della famiglia. Il venticinquenne era conosciuto da tutto e bel voluto. Era il primogenito di Ivano Bardus e Rita Calderini, i titolari della nota osteria ''Al Pellegrino di Carraria'', ai piedi della salita di Castelmonte. La sorella più piccola è molto attiva, invece, nella parrocchia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giustino, incidente a Selci Lama: aperto un fascicolo per omicidio stradale

PerugiaToday è in caricamento