rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Alto Tevere Today San Giustino

San Giustino: botte in casa, in manette compagno violento

La donna è stata picchiata perchè non ha accettato le proposte intime dell'uomo

Aveva trasformato la sua vita in un incubo: violenze continue e ripetute. Addirittura se non era disposta a fare l'amore con lui, veniva pestata. Alla fine c'è voluto tutto il coraggio di una donna di 51 anni per denunciarlo e farlo arrestare.

Nella notte tra martedì e mercoledì, i Carabinieri della Stazione di San Giustino e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Città di Castello, hanno fatto scattare le manette ai polsi di uno straniero di 38 anni.

Erano da poco passate le 21, quando al numero di emergenza 112 della Centrale Operativa dei Carabinieri di Città di Castello, è arrivata una richiesta di soccorso da parte di una donna che in forte stato di agitazione, richiedeva un intervento dei Carabinieri a seguito di un’aggressione subita dal suo compagno convivente.

All'arrivo immediato dei militari, la donna lamentava dolori al costato e ad un braccio, conseguenza della violenta reazione del suo compagno di 38 anni: comportamento probabilmente causato da un approccio intimo non gradito e non accolto dalla donna.

Anche l'autore delle violenze, presentava alcuni graffi al viso, verosimilmente procuratigli dalla 51enne nel tentativo di sottrarsi alla violenza.

Immediatamente medicati entrambi da personale del 118, la donna è stata giudicata guaribile con una prognosi di 7 giorni in virtù delle percosse subite; molto più lieve la prognosi dell’uomo di 1 solo giorno, per i graffi riportati sul viso.

Ricostruita pertanto la verosimile dinamica dei fatti, i Carabinieri hanno proceduto all’arresto del 38enne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giustino: botte in casa, in manette compagno violento

PerugiaToday è in caricamento