rotate-mobile
Alto Tevere Today Citerna

Omicidio di Pistrino: Mariel Soethe è stata picchiata violentemente

In Germania è stato rintracciato un familiare

Segni di percosse su tutto il corpo. Sono queste le prime indiscrezioni relative all'autopsia effettuata sul corpo della settantenne Mariel Soethe, la donna trovata senza vita nella sua casa di Pistrino. La signora- secondo le prime analisi dell'esame condotto da Massimo lancia e dal Luca Tomassini - sarebbe stata picchiata in maniera violenta in diverse parti del corpo non solo in viso, come poteva sembrare almeno subito dopo il ritrovamento.

I medici, ovviamente si sono presi i canonici 90 giorni per effettuare tutti gli esami del caso.

Il pm Paolo Abbritti intanto prosegue l'inchiesta che deve far luce su quanto accaduto in quella casa in via Sfrilli, a pochi metri dal centro della frazione di Pistrino, dove la donna viveva da diversi anni con il compagno, poi deceduto un anno e mezzo fa.

Nell'abitazione non ci sono segni di effrazione, né i mobili sono stati aperti: segno che probabilmente chi è entrato in quella casa non voleva rubare nulla.

Nel frattempo, attraverso il Comune e l'Ambasciata, è stato individuato un familiare della settantenne che vive in Germania, a Monaco. Ricordiamo che la donna era stata identificata tramite carta d'identità tedesca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Pistrino: Mariel Soethe è stata picchiata violentemente

PerugiaToday è in caricamento