Venerdì, 19 Luglio 2024
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, intitolazione di una via al Professor Armando Lombardi

Mozione del capogruppo di “Castello Civica”, Andrea Lignani Marchesani

Intitolazione di una via al Professor Armando Lombardi: mozione del capogruppo di “Castello Civica”, Andrea Lignani Marchesani. “Premesso che il 28 ottobre 2022 ricorrono i dieci anni dalla scomparsa del Professor Armando Lombardi; che i dieci anni sono considerati di norma l'arco di tempo temporale necessario per l'intitolazione di vie, piazze, vicoli, larghi a persone decedute; che il Professor Armando Lombardi ha rappresentato un punto di riferimento di primo piano nella vita associazionistica, istituzionale e di formazione scolastica della Comunità tifernate; che ha ricoperto nel secondo dopoguerra incarichi di Presidenza presso le allora Opere Pie Muzi Betti, l'allora Ospedale Usl, in associazioni di volonariato oltre che la carica di Consigliere  comunale e di dirigenza nell'ambito della Democrazia Cristiana e del Grande Oriente d'Italia; che è stato Professore e Preside stimato da genitori e studenti; che nell'ottobre novembre 1942 ricorre anche l'ottantesimo anniversario della battaglia di El Alamein, fatto d'armi di portata storica e punto di svolta della seconda guerra mondiale; che nell'area di El Alamein insistono sacrari che ricordano i caduti italiani, inglesi, tedeschi, del Commonwealth e dell'Africa italiana e che la ricorrenza è l'occasione di incontri e delegazioni per una ritrovata fratellanza tra le Nazioni; che le divisioni italiane allora impegnate, inferiori per numero, mezzi e rifornimenti suscitarono l'ammirazione di alleati e avversari per valore, abnegazione e spirito di sacrificio; che il Tenente Armando Lombardi si distinse in quella campagna d'Africa ricevendo due medaglie di bronzo al valor militare, una medaglia d'argento al valor militare, una Croce di Ferro tedesca conferita dal Maresciallo Rommel personalmente al nostro concittadino; che la successiva prigionia nel campo di Yol in India fu contraddistinta da un comportamento fiero e dignitoso rispetto alle durissime condizioni di vita riservate ai prigionieri non collaboratori, trattamento condiviso da un altro nostro grande concittadino come il Maestro Alberto  Burri; che le esperienze di vita del Professor Lombardi, oltre ad essere di per se stesse degne di nota, rappresentano uno spaccato di Storia italiana con le sue tragedie e con la volontà  di rinascita nel dopoguerra  che hanno contraddistinto anche la nostra Comunità tifernate”. Per queste motivazioni – conclude Andrea Lignani Marchesani – la mozione impegna il sindaco e la seconda commissione consiliare all'intitolazione di una via, piazza o quant'altro previsto dalla toponomastica al Professor Armando Lombardi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, intitolazione di una via al Professor Armando Lombardi
PerugiaToday è in caricamento