rotate-mobile
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello: una nuova targa per ricordare la Liberazione

All'evento, organizzato dall'Anpi, ha preso parte anche il Comune

Con una targa è stata ricordata la liberazione di Città di Castello. L'evento è stato organizzato, nei giorni scorsi, dall'Anpi (associazione nazionale dei partigiani d'Italia). Durante la manifestazione, i vertici dell'associazione, hanno ricordato come questo momento vide ''uniti, nell'obiettivo comune di sconfiggere il nazi-fascismo, le Forze Alleate e le bande partigiane operanti nella zona''.

''Con la liberazione della città - ha detto la presidente dell'Anpi tifernate, Anna Maria Pacciarini - si aprì il cammino della ricostruzione , della democrazia e della pace''.

ANPI 2-2-2

Nell'occasione, è stata scoperta la nuova targa e apposta a Porta Santa Maria, a cui è stato aggiunto, accanto alla data del 22 luglio, "liberazione della città dal nazifascismo."

'' Questa nuova scritta - ha affermato ancora il vertice dell'associazione - valorizza la memoria affinché anche negli anni a venire non si perda il ricordo di quanto accaduto''.

E' intervenuto alla cerimonia il sindaco di Città di Castello, Luca Secondi, che, nel plaudire l'iniziativa, ha sottolineato ''l'importanza della celebrazione, ricordando come molti giovani, nel periodo della Resistenza, sacrificarono la loro vita per gli ideali in cui credevano e come essi siano un esempio da seguire anche per le nuove generazioni''. Al termine della cerimonia, il primo cittadino e il presidente dell'organismo hanno scoperto la nuova targa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello: una nuova targa per ricordare la Liberazione

PerugiaToday è in caricamento