Sabato, 13 Luglio 2024
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, presentata la stagione di prosa e danza 2022/2023 del Teatro degli Illuminati

Anteprima nazionale con Giuliana De Sio e due esclusive regionali, Lodo Guenzi e Emma Dante, tra gli otto appuntamenti in cartellone

Un’anteprima nazionale con Giuliana De Sio e due esclusive regionali, Lodo Guenzi e Emma Dante, nella stagione di prosa e danza 2022/2023 del Teatro degli Illuminati, che torna ad otto appuntamenti e si presenta all’insegna della contaminazione tra il canone classico e quello più innovativo del teatro italiano, grazie alla riconfermata collaborazione con il Teatro Stabile dell’Umbria.

“Il Teatro comunale degli Illuminati riaccende le luci e riapre il sipario a spettacoli di elevatissimo livello, scelti accuratamente per cercare di costruire una stagione gradita al nostro pubblico tradizionale di abbonati, ma anche interessante per i tanti spettatori potenziali, giovani e non solo”, dichiarano il sindaco di Città di Castello Luca Secondi e l’assessore alla  cultura Michela Botteghi a margine della conferenza stampa di stamattina per la presentazione del cartellone degli spettacoli.

“Entusiasti e consapevoli allo stesso tempo del duro momento storico che stiamo vivendo, siamo certi che, come la scorsa stagione, anche questa sarà gradita al nostro pubblico”, proseguono Secondi e Botteghi, che sottolineano “la volontà dell’amministrazione comunale di continuare a sostenere la cultura e l’arte teatrale, offrendo alla città la grande opportunità di emozionarsi, nonostante il lungo inverno che ci attende”. Nell’incontro nella sala degli Accademici del teatro comunale il direttore del Tsu Nino Marino ha parlato di “una stagione aperta al mondo, all’incontro con la creazione teatrale e coreografica per rispondere al desiderio sempre più forte di partecipare e vivere uno dei teatri italiani più belli”.

Conferenza stagione teatrale 2022-2023 - 4-2

“Il cartellone è stato desiderato e disegnato insieme all’amministrazione di Città di Castello, con l’obiettivo di costruire un percorso culturale che punti in alto e guardi lontano, nel segno dei programmi ambiziosi nei quali siamo impegnati insieme”, ha spiegato Marino, insieme alla responsabile del circuito teatrale Bianca Maria Ragni e al responsabile della programmazione della danza Marco Betti, segnalando come “il tema grafico della stagione ispirato a Wonder Woman risponda alla volontà di dare l’idea di una riapertura del teatro all’insegna dello straordinario”.

Attori, ma soprattutto registi di grido, saranno i protagonisti della stagione 2022/2023 al teatro degli Illuminati: Antonio Baracco per l’apertura con lo spettacolo “Otello” l’8 novembre; Emma Dante il 24 marzo con “Misericordia”, esclusiva regionale; Antonio Rezza per il gran finale con “Hybris” il 3 aprile. Giuliana De Sio, in scena il 12 gennaio, primo spettacolo del 2023, allestirà nel Teatro degli Illuminati “La signora del martedì”, che debutterà in prima nazionale a Città di Castello; il popolare Lodo Guenzi, solista dello Stato sociale, tornerà alle sue origini e al palco con il classico di Agatha Christie “Trappola per topi”, esclusiva regionale; atmosfera di festa per gli Oblivion, attori cantanti molto amati dal pubblico tifernate, il 3 febbraio, mentre l’appuntamento con la danza contemporanea sarà il 24 marzo con “Graces”, che rappresenta la scelta più coraggiosa del cartellone.

La produzione Tsu “Il Gabbiano” anticiperà il 12 marzo la chiusura della stagione, affidata ad Antonio Rezza, il 3 aprile. Come ha sottolineato l’assessore Botteghi, i giovani saranno al centro dell’attenzione, con l’obiettivo di suscitare l’interesse e l’attenzione che possano essere basi per il futuro pubblico del teatro. Ecco perché attorno alla stagione di prosa e danza 2022-2023 ruoteranno ancora iniziative su misura, finalizzate a coinvolgere le nuove generazioni.  Con il progetto “Videor ut video”, i realizzato in collaborazione con Sogepu e Cooperativa Il Poliedro, gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della città saranno introdotti nell’impresa culturale del teatro, con la possibilità di seguire da vicino l’organizzazione di attività culturali, logistiche ed imprenditoriali collegate alla programmazione del Teatro comunale degli Illuminati. Attraverso la campagna “Taste the theatre” in collaborazione con Olio Ranieri, ai giovani tra i 16 e i 29 anni di età sarà offerta la possibilità di assistere gratuitamente agli otto spettacoli della stagione, prenotando un biglietto sul portale www.tastethetheatre.it.

Conferenza stagione teatrale 2022-2023 - 8-2

“Sogepu investe in maniera convinta sulla cultura insieme all’amministrazione comunale, mettendosi a disposizione di tutte le opportunità che possano offrire al pubblico tifernate spettacoli di alto livello – ha sottolineato l’amministratore unico Cristian Goracci – per cui siamo particolarmente orgogliosi di essere parte di una stagione di prosa e danza di grande qualità come quella che viene presentata oggi e con il nostro personale, che ringrazio per il lavoro professionale che svolge, faremo in modo che il Teatro comunale Degli Illuminati possa accogliere nel migliore dei modi il pubblico”.

A mettere in evidenza la soddisfazione di Olio Ranieri di essere ancora partner della stagione di prosa e danza del Teatro comunale degli Illuminati è stato il direttore Raoul Ranieri, che ha sostenuto come “la cultura possa essere un fattore di innovazione dei mestieri capace di dare un contributo importante allo sviluppo del territorio” e ha rimarcato “l’aspettativa di offrire ai giovani l’opportunità di avvicinarsi al teatro, di fare un’esperienza nuova e di coinvolgerli nell’attività culturale della città attraverso la raccolta delle loro opinioni e dei loro suggerimenti”. Nell’ambito della conferenza stampa, a cui hanno preso parte anche rappresentanti del mondo dell’associazionismo culturale cittadino, è stato presentato lo spettacolo “La Vedova Allegra”, nell’allestimento della Compagnia italiana di Operette Nania Spettacolo per la regia di Flavio Trevisan, che domenica 16 ottobre alle 21 sarà proposto fuori abbonamento al Teatro comunale degli Illuminati come anteprima della stagione di prosa e danza in collaborazione con il consorzio Castello Danza.

“Una bellissima opportunità per la città di assistere alla rappresentazione di un genere particolare come l’operetta nel meraviglioso allestimento di una delle compagnie storiche del panorama italiano, del quale saranno protagoniste anche cinque allieve delle scuole della nostra associazione, che avranno la possibilità di esibirsi con veri professionisti nell’ambito di un progetto artistico e formativo unico nel suo genere”, ha spiegato la presidente Maria Cristina Goracci insieme alla produttrice Maria Teresa Nania, che ha evidenziato “l’importanza di incoraggiare le giovani generazioni a una scelta professionale come quella dello spettacolo, che è difficile, ma non impossibile”.

A testimoniare l’entusiasmo e le aspettative degli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Patrizi Baldelli Cavallotti che si apprestano a partecipare al progetto “Videor ut video” è stato Marco Arrabito, collaboratore della dirigente Marta Boriosi, che ha sottolineato l’importanza di coinvolgere i giovani nelle opportunità culturali della città e la disponibilità della scuola a dare il proprio contributo.

Michela Botteghi-4

La stagione.

La Stagione 22/23 del Teatro degli Illuminati di Città di Castello, organizzata dal Teatro Stabile dell'Umbria e dal Comune di Città di Castello, si aprirà martedì 8 novembre con Otello, una delle tragedie più intense di William Shakespeare, che sarà portata in scena dal regista Andrea Baracco. “A fondazione del progetto ho immaginato un principio di ribaltamento del canone shakespeariano: un cast esclusivamente femminile”, spiega nelle sue note il regista. “Una scelta poetica – continua - un inganno, per liberare lo sguardo del pubblico dai pregiudizi sulla storia, dai suoi temi, e lasciarsi attraversare dalla terribile consapevolezza che chiunque di noi può trovarsi a giocare il ruolo della vittima o del carnefice”. Martedì 29 novembre il cartellone presenterà Trappola per topi, la commedia gialla senza tempo di Agatha Christie, con la traduzione e l'adattamento di Edoardo Erba, e Lodo Guenzi come protagonista. Un plot ferreo e incalzante, tra suspense e ironia, e abitata da personaggi che sono creature bizzarre e ambigue: la messa in scena lascerà gli spettatori con il fiato sospeso. Giovedì 12 gennaio la pluripremiata attrice Giuliana De Sio sarà la protagonista de La signora del martedì di Massimo Carlotto: un testo intriso di torbida sensualità, ma anche di dolcezza e di grazia, arricchito da un’ironia elegante e tagliente che produce leggerezza e sorriso. Lo spettacolo sarà in prova al Teatro degli Illuminati, dove debutterà in anteprima nazionale prima di iniziare una tournée nei teatri più importanti d'Italia. La stagione proseguirà venerdì 3 febbraio con Oblivion Rhapsody, lo strabiliante show degli Oblivion, il gruppo comico musicale-teatrale composto dai cinque attori-cantanti Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli, che porterà sul palco un’inedita e sorprendente versione acustica della sua opera omnia. Venerdì 24 marzo Emma Dante, regista e drammaturga fra le più premiate e amate della scena teatrale europea, sarà al Teatro degli Illuminati con il suo Misericordia, una straordinaria favola contemporanea che racconta la fragilità delle donne, la loro disperata e sconfinata solitudine. Domenica 12 marzo andrà in scena l'ultimo lavoro del regista Leonardo Lidi, prodotto dal TSU insieme a Emilia Romagna Teatro ERT - Teatro Nazionale e al Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale: Il gabbiano, prima tappa di una trilogia dedicata al drammaturgo russo Anton Čechov, che prenderà il via proprio con uno spettacolo in cui “va in scena – come spiega il regista – la drammaturgia dell’amore e dell’assenza di esso, un disegno raffinato di personaggi ed emozioni”. Venerdì 24 marzo sarà la volta della danza contemporanea con Graces, il progetto di performance della coreografa e performer torinese Silvia Gribaudi, ispirato alla scultura e al concetto di bellezza e natura che Antonio Canova realizzò tra il 1812 e il 1817. In scena ci saranno tre corpi maschili, tre danzatori dentro un’opera scultorea che simboleggia la bellezza in un viaggio di abilità e tecnica che li porta in un luogo e in un tempo sospesi tra l’umano e l’astratto. La stagione si concluderà lunedì 3 aprile con Hỳbris, la nuova dirompente creazione del connubio artistico tra Antonio Rezza e Flavia Mastrella, massimi esponenti del teatro di ricerca, autori di rappresentazioni dissacratorie e innovative, artisti unici “per folle e lucida genialità”, come recita la motivazione del Leone d’Oro alla Carriera ricevuto nel 2018.

Conferenza stagione teatrale 2022-2023 - 6-2

Informazioni.

La prelazione per gli abbonati della stagione 2021/2022 sull’acquisto dei nuovi abbonamenti sarà giovedì 20 e venerdì 21 ottobre, dalle 16 alle 19, e sabato 22 ottobre, dalle 10 alle 12.30 (Botteghino Teatro degli Illuminati Via dei Fucci, 14 - T 075 8555901). La vendita dei nuovi abbonamenti sarà da mercoledì 26 a venerdì 28 ottobre, dalle 16 alle 19, e sabato 29 ottobre, dalle 10 alle 12.30. La vendita dei biglietti prenderà il via a partire da mercoledì 9 novembre presso il Botteghino Teatro degli Illuminati (il giorno dello spettacolo dalle ore 17.30). La vendita online è disponibile sul sito www.teatrostabile.umbria.it. Per la prenotazione telefonica è possibile rivolgersi al botteghino del Teatro degli Illuminati (075.8529323), dal lunedì al giovedì, dalle 10 alle 12 e al botteghino telefonico regionale del Teatro Stabile dell’Umbria (075.57542222), tutti i giorni feriali dalle 17 alle 20 fino al giorno prima dello spettacolo.

Sono previste riduzioni per le famiglie: coloro che sottoscriveranno l’abbonamento insieme ai figli minorenni avranno diritto a una riduzione Carta Argento per uno dei due genitori. I gruppi teatrali, l’Università della Terza Età e le associazioni che acquisteranno almeno cinque abbonamenti potranno usufruire della stessa riduzione prevista per i possessori della Carta Argento. Per gli studenti è prevista una tessera sconto per cinque spettacoli a 40 euro, che comprenderanno l’appuntamento con “Raffaello, il figlio del vento” del 20 dicembre, con “Otello”, “Il gabbiano” e tre spettacoli a scelta da indicare al momento della sottoscrizione. Confermata anche l’offerta “Last minute giovani”, che consente di acquistare al prezzo di 9 euro i biglietti ancora disponibili degli spettacoli un’ora prima della rappresentazione, presentandosi al botteghino muniti del libretto universitario o della Carta Giovani. Anche per il Natale 2022 sarà possibile regalare abbonamenti e biglietti ed è prevista una riduzione sul prezzo d’ingresso per gli spettatori con disabilità o invalidità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, presentata la stagione di prosa e danza 2022/2023 del Teatro degli Illuminati
PerugiaToday è in caricamento