rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello: nuove tariffe per gli impianti sportivi

Costi energetici quasi triplicati nelle strutture, la giunta delibera le modifiche ai prezzi

“Anche in una stagione di crisi energetica senza precedenti come quella che stiamo vivendo, a Città di Castello le tariffe dei servizi sportivi continueranno a essere tra le più basse in Umbria e i nostri impianti comunali non chiuderanno le porte a nessuno: è questo l’impegno che prendiamo con i cittadini di fronte ai pesanti e repentini aumenti delle spese energetiche degli ultimi mesi, che ci chiamano alla responsabilità delle decisioni necessarie per garantire a tutti la possibilità di fare sport”. A dichiararlo sono il sindaco e gli assessori allo Sport e al Bilancio nel rendere noto che la giunta comunale ha deliberato il nuovo piano tariffario degli impianti di proprietà dell’ente gestiti da Polisport per la stagione 2022-2023. “Dopo oltre dieci anni senza aumenti, ma con investimenti sul miglioramento degli impianti costanti e consistenti – chiariscono gli amministratori - abbiamo ritoccato le tariffe facendo la scelta politica, netta e pienamente condivisa, di assorbire nel bilancio comunale la gran parte delle maggiori spese richieste per consentire l’attività sportiva nelle nostre strutture e di attenuare il più possibile la ricaduta sugli utenti degli elevati costi gestionali attuali, confermando anche tutte le agevolazioni e le esenzioni da sempre garantite alla generalità dei tifernati, in particolare a studenti, cittadini con particolari patologie e anziani, attraverso le convenzioni con le associazioni e strumenti come la Carta Multiservizi Polisport, la Carta Giovani, la Carta Argento”. “Per volontà esplicita dell’amministrazione comunale – puntualizzano sindaco e assessori competenti – i ritocchi tariffari si accompagneranno a una più ampia possibilità di fare sport, in particolare nella piscina comunale, che in accordo con Polisport sarà aperta un’ora in più al giorno dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.00 invece che dalle ore 8.00, e offrirà agli utenti servizi riservati a particolari categorie, come i corsi di nuoto per le gestanti e i bambini di età compresa tra 6 mesi e 3 anni”. La deliberazione della giunta comunale è scaturita da un tavolo di confronto con Polisport aperto dall’inizio del 2022, che si è fatto sempre più caldo con il passare dei mesi per i costanti aumenti registrati soprattutto per elettricità e gas metano. “Rispetto allo scorso anno le spese energetiche di Polisport sono raddoppiate, addirittura quasi triplicate in alcuni casi, con un ritmo e una consistenza imprevedibili, basti pensare che l’ultima bolletta dell’energia elettrica della piscina comunale è passata dai circa 8 mila euro del 2021 a oltre 20 mila euro”, spiegano gli amministratori, nell’evidenziare che “le proiezioni dei rincari da qui a dicembre non hanno lasciato alternativa al contenimento con un intervento immediato degli aumenti dei costi gestionali, anche attraverso il ricorso alla leva tariffaria, seppur ridotto al minimo”. Le modifiche al piano tariffario saranno in vigore a partire da questa settimana con le iscrizioni ai corsi di nuoto e tennis per la stagione 2022-2023. “La sfida che abbiamo di fronte, al cospetto di una vera e propria emergenza che invoca l’indispensabile azione del Governo a sostegno dei Comuni e a tutela dei servizi ai cittadini – osservano sindaco e assessori allo Sport e al Bilancio – è quella di individuare nei prossimi mesi le soluzioni che permettano di contenere i costi, proseguendo nel miglioramento dell’impiantistica che ci ha già permesso di ridurre i consumi elettrici grazie all’illuminazione a led installata recentemente nella piscina comunale e nei campi da tennis. L’obiettivo è di fare tutto ciò che sarà possibile per continuare ad assicurare a tutti il diritto di praticare sport, al quale l’amministrazione comunale ha sempre attribuito e continuerà ad attribuire una valenza sociale fondamentale, come pilastro delle azioni finalizzate all’integrazione e alla crescita di una comunità civile, coesa e sana”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello: nuove tariffe per gli impianti sportivi

PerugiaToday è in caricamento