rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello: trentenne arrestato per violenza sessuale su una minore, slitta la sentenza

La decisione del giudice è attesa per la prossima settimana

Slitta alla prossima settimana la sentenza nei confronti del trentenne, arrestato dai carabinieri per violenza sessuale su una minore sul treno della Fcu.

L'udienza di convalida, svolta da remoto, ha visto l'avvocato Pasquale Perticaro, nominato di ufficio, presentare una istanza per una pena alternativa al carcere, anche i domiciliari con l'ausilio del braccialetto elettronico. Il giudice, Margherita Amodeo, dopo aver ascoltato le richieste del difensore, ha deciso di sospendere per altri 5 giorni la decisione, che arriverà la prossima settimana. Nel frattempo l'uomo resta a Capanne. Il giovane era stato arrestato dai carabinieri di Umbertide e di Citerna con un accusa gravissima: violenza sessuale aggravata a carico di una minore.

Il trentenne, infatti, completamente ubriaco, aveva tentato di violentare una ragazza di 16 anni in treno e poi aveva aggredito una persona che era andata in soccorso della giovanissima.

L'uomo era salito sul treno in direzione di Umbertide. A un certo punto il trentenne si era avvicinato alla minorenne, molestandola ripetutamente, toccandole gambe e seno, tentando anche di baciarla. Non solo. L'uomo era riuscito a bloccare la ragazza e l'ha costretta a subire ripetuti palpeggiamenti nelle zone vicine alle parti intime. Solo il coraggioso intervento di un uomo ha scongiurato il peggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello: trentenne arrestato per violenza sessuale su una minore, slitta la sentenza

PerugiaToday è in caricamento