rotate-mobile
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, all'ippodromo Savio di Cesena corse al trotto dedicate alla città e ai suoi protagonisti

I sindaci d pronti a consolidare un’ amicizia che affonda le radici negli anni ’60

Una riunione di corse al trotto inserita nel palinsesto nazionale per celebrare il legame pluridecennale fra Città di Castello, Cesena, il suo “secolare” ippodromo (100 anni di attività scritti nella storia dell’ippica) e la passione per i cavalli.

E’ ormai diventata da anni un appuntamento irrinunciabile per i tanti sportivi e appassionati d’ippica e del mondo equestre, la serata all’ippodromo “Savio” di Cesena, interamente dedicata, con specifici premi, al comune di Città di Castello, alla Mostra Nazionale del Cavallo (datata 1967 che affonda le radici nel Medioevo), all’Altotevere, all’allevamento umbro  e personaggi “simbolo” come il cavalier, Riccardo Gualdani e padre, Danilo Reverberi, scomparsi da poco tempo, artefici principali di questo evento che travalica i confini meramente sportivi. sabato 20 agosto (inizio alle 21 con ingresso libero) nell’ambito della riunione di corse al trotto nell’ippodromo più gettonato d’Italia, il programma ricco e di alto spessore tecnico, propone sette premi made in Umbria e Altotevere.

Le luci dell’ippodromo si accendono alle 21 con la prima corsa, Premio Altotevere Umbro, una condizionata sui 1660 metri riservata ai gentleman, tris nazionale con dotazione 3.850 euro. Ancora una “condizionata” alle 21,25 la seconda corsa dedicata al Cavalier Riccardo Gualdani sempre tris sulla stessa distanza e premio di 3.410 euro.

Alle 21,50 la terza corsa “invito” intitolata all’indimenticato Padre Danilo Reverberi, frate francescano, esperto di trotto e genealogie come pochi, sulla distanza dei 2060 metri sempre con partenza dietro le ali della macchina e dotazione 4.180 euro.

A seguire alle 22,15, quarta corsa, una “condizionata” sui 1660 metri dedicata al prestigioso Allevamento Sergio Carfagna (fiore all’occhiello dell’ippica nazionale e proprietario tra gli altri di Iglesias, Irina e Via Lattea) con dotazione di 6.050 euro.

La serata entrerà poi nel vivo alle 22,45 con la quinta corsa, una “affollata” tris nazionale ai nastri sui 2060-2080 mertri categoria G/EF con dotazione di oltre 4.800 euro dedicata alla Mostra Nazionale del Cavallo. Momento clou della riunione di corse in amicizia fra Altotevere e Valle del Savio, la sesta corsa, “centrale”, premio “Comune di Città di Castello” alle ore 23,15, tris nazionale, condizionata sui 1660 metri ed oltre 6.900 euro di dotazione.

In pista, a suggellare amicizia e decenni di collaborazione istituzionale di promozione dei territori, i sindaci di Cesena e Citta’ di Castello assieme al Presidente della Società “Hippogroup” Cesenate, Massimo Umberto Antoniacci.

Chiusura con il botto con la settima corsa alle 23,45, reclamare, tris nazionale sui 1660 metri, dotazione 2.860 euro dedicata al “re” del Palio di Siena, grande allevatore di cavalli da galoppo ed imprenditore, Rodrigo Bei e alla azienda Tecno Sport Italia.

Sarà presente all’ippodromo una nutrita delegazione di appassionati e vertici della Mostra Nazionale del Cavallo abituali frequentatori del “Savio'', il presidente, Marcello Euro Cavargini in testa, la presidente della Fise Umbria, Mirella Bianconi Ponti ed altri consiglieri.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, all'ippodromo Savio di Cesena corse al trotto dedicate alla città e ai suoi protagonisti

PerugiaToday è in caricamento