rotate-mobile
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, residenti di Riosecco sul piede di guerra: ''Affrontare le cause degli allagamenti alle nostre case''

Emanuela Arcaleni, di Castello Cambia, ha presentato una interrogazione

“Le cause degli allagamenti delle abitazioni del quartiere Riosecco devono essere affrontate e rimosse, non dimenticate”. A dirlo è Emanuela Arcaleni, capogruppo di Castello Cambia, che ha deciso di portare in Consiglio comunale una interrogazione proprio su quanto è accaduto a settembre nella prima periferia della città

''Ho presentato un’interrogazione che chiede al sindaco e all’assessore cosa intendano fare in merito alle cause degli allagamenti che si sono verificati a settembre nel quartiere Riosecco – ha detto Arcaleni - Una ventina di famiglie in via delle Robinie si sono ritrovate fondi e scantinati sommersi da copiose quantità di acqua mista ai liquami fognari che hanno dovuto rimuovere con mezzi e risorse proprie, ripulendo gli escrementi per giorni. Se le piogge copiose hanno effettivamente prodotto allagamenti in varie parti del territorio, a conferma della fragilità idrogeologica ma anche dell'incuria che spesso riguarda fossi e scoli non mantenuti, in questo caso c’è dell’altro: tombini saltati, fogne evidentemente non efficienti che hanno permesso il riflusso fino alle abitazioni, dopo aver invaso anche il Parco adiacente in una pozza scura e maleodorante. Di tutto questo vanno accertate le cause, ma le ripetute segnalazioni dei cittadini presso gli uffici e presso l’assessorato ai Lavori Pubblici pare non abbiano sortito alcun esito''.
 

''Le famiglie hanno subito danni e perdite, ma soprattutto temono che la cosa si ripeta alla prima copiosa pioggia – ha aggiunto Arcaleni - Chiediamo dunque come si intenda procedere per accertare le cause di tale situazione e per affrontarle in modo tale da scongiurare il ripetersi di un disagio del genere. Vogliamo inoltre sapere se tale grave situazione sia stata presa in considerazione, sia relativamente al Parco cha ha subito l’esondazione sia agli allagamenti delle abitazioni, al momento della ricognizione dei danni delle alluvioni del 15 e del 30 settembre 2022, per i quali codesta amministrazione ha inviato alla Regione Umbria una stima con richiesta di circa 1 milione di euro''.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, residenti di Riosecco sul piede di guerra: ''Affrontare le cause degli allagamenti alle nostre case''

PerugiaToday è in caricamento