Domenica, 21 Luglio 2024
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, la Provincia di Perugia in cerca edifici idonei a trasferire istituti superiori: il bando per i privati

Ecco come fare. Le proposte da inviare entro le 12 del 30 aprile

AAA cercasi edifici da adibire a scuole secondarie superiori anche nel comune di Città di Castello. E’ il succo dell’avviso pubblico della Provincia di Perugia che, in base alla normativa sull’edilizia scolastica e all’impellente inizio di lavori di ristrutturazione in sedi scolastiche nelle città sopra indicate, necessita di spazi adeguati alternativi.

L’avviso, rivolto a privati ed enti pubblici, è una ricerca di mercato al fine di individuare immobili (o porzione di immobili) da assumere in locazione, agibili, realizzati in conformità con le norme vigenti e adeguatamente localizzati nel contesto urbano.

Ubicazione

Nella valutazione degli immobili proposti costituiranno elementi preferenziali: la collocazione urbana; la facile accessibilità mediante l'utilizzo di mezzi pubblici per un agevole collegamento con il centro della città, con la stazione ferroviaria, le fermate degli autobus e con le arterie di comunicazione esterne; la presenza in prossimità dell’immobile di un parcheggio non a pagamento per il personale scolastico e per l’utenza.

Numero di aule, caratteristiche dell’edificio e certificazioni

Verranno prese in considerazione proposte che offrano almeno 10 aule (con capienza di circa 25 persone ad aula), 1 sala professori, uffici per il personale scolastico, presenza dei servizi igienici (uomo, donna e portatori di handicap distinti); la Provincia di Perugia valuterà sia gli edifici immediatamente fruibili come scuola sia, ed in subordine, quelli che comporteranno limitati lavori di adattamento ad uso scolastico a carico del proprietario e compatibili con i tempi richiesti dall’Ente per la disponibilità degli immobili; preferibilmente dovrà essere garantito l’uso esclusivo degli immobili; gli immobili offerti dovranno essere corredati da tutte le certificazioni tecniche richieste a norma di legge per la destinazione scolastica, con riguardo alle strutture, impianti, barriere architettoniche, in materia igienico–sanitaria, di sicurezza sui luoghi di lavoro e prevenzioni incendi; gli immobili dovranno essere dotati di certificato di agibilità. La Provincia di Perugia si riserva di effettuare apposito sopralluogo di verifica degli immobili offerti.

Validità dell’offerta, durata del contratto e oneri per le parti

L’Avviso, meramente esplorativo, ha carattere di ricerca di mercato e le proposte che perverranno non vincoleranno la Provincia di Perugia e quindi nessun diritto sorgerà in capo all'offerente per il semplice fatto della presentazione della proposta. L’Amministrazione si riserva, a proprio insindacabile giudizio, di non selezionare alcuna proposta, ovvero di recedere dalle trattative senza obbligo di motivazione, di sospendere e/o annullare la contrattualizzazione qualunque sia il grado di avanzamento della stessa, senza che i proponenti possano richiedere indennità, compensi o risarcimenti di sorta. Nel caso in cui una o più proposte saranno ritenute d’interesse, i competenti Uffici prenderanno contatto con il proponente per una presa visione ed una più approfondita valutazione dei locali. La durata del contratto di locazione sarà di circa due anni, eventualmente prorogabile. L’inizio del contratto non è definito (nel triennio 2022-2023-2024): la durata, l’inizio e il canone di concessione saranno oggetto di accordo tra l’Ente ed il proprietario. Se nel corso della trattativa, venga accertata la non rispondenza degli immobili a quanto attestato nella manifestazione di interesse, ovvero alla normativa vigente, sarà revocato ogni eventuale accordo sopravvenuto senza che questo possa determinare in alcun modo richiesta di risarcimento da parte del proponente.

Modalità di presentazione della proposta

Possono partecipare persone fisiche o giuridiche, comprese le Pubbliche Amministrazioni, a condizione che gli edifici, o porzione di edifici, siano di proprietà o rientrino nella piena disponibilità dell’offerente. La proposta dovrà recare i seguenti elementi: i dati completi del mittente, compreso un numero di telefono e la fotocopia del documento di identità del sottoscrittore; breve descrizione dell’immobile: indirizzo, anno di costruzione, identificativi catastali, mq dei locali proposti, destinazioni d’uso, impiantistica, certificazioni e altri elementi utili; planimetria dell'immobile in scala adeguata, con indicazione degli accessi, parcheggi e area di pertinenza.

La proposta dovrà pervenire al ''Servizio pianificazione territoriale ambiente e territorio'' mediante pec: servizio.patrimonio@pec.provincia.perugia.it o consegnata a mano all’Ufficio Protocollo della Provincia di Perugia, via Palermo 21/C – 06129 Perugia entro le ore 12 del giorno 30 aprile 2022.

Gli interessati potranno richiedere informazioni e chiarimenti al responsabile del servizio, al seguente indirizzo e-mail stefano.torrini@provincia.perugia.it Nella richiesta dovrà essere indicato il numero di fax, l’indirizzo e-mail o la pec al quale inviare le risposte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, la Provincia di Perugia in cerca edifici idonei a trasferire istituti superiori: il bando per i privati
PerugiaToday è in caricamento