Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello: pensa di fare un affare on line, ma viene truffato e perde oltre 200 euro

La polizia denuncia un ventenne campano con una lunga lista di reati simili

Pensava di fare un affare, acquistando il pellet a un prezzo così vantaggioso, invece è stato truffato.

Protagonista è stato un cinquantaduenne tifernate che, attirato da un’inserzione relativa alla vendita di pellet a un prezzo competitivo, ha deciso di contattare il numero indicato nell’annuncio per richiedere alcune informazioni.

A seguito di una lunga trattativa telefonica, la vittima ha effettuato un bonifico di 200 euro al presunto venditore. Passato qualche giorno senza ricevere il pellet, l’uomo ha cercato invano di ricontattare l’inserzionista che, ormai, era diventato irreperibile.

A quel punto, il 52enne si è recato presso gli uffici del commissariato di Città di Castello per sporgere denuncia.

Dagli accertamenti è emerso che l’intestatario della carta prepagata su cui l’acquirente aveva fatto il bonifico era un ragazzo campano, classe 2002, gravato da numerosi precedenti per truffa, perpetrati sempre con il medesimo “modus operandi”, utilizzando la stessa utenza telefonica e la medesima carta di debito.

Dopo aver denunciato il ventenne per il reato di truffa, gli agenti del Commissariato hanno avviato le attività investigative finalizzate al suo rintraccio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello: pensa di fare un affare on line, ma viene truffato e perde oltre 200 euro
PerugiaToday è in caricamento