Sabato, 13 Luglio 2024
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, cresce l'attesa per l'inizio di Only Wine

La manifestazione dedicata ai giovani produttori e alle piccole cantine

Non solo vino, ma anche promozione del territorio, della cultura e dell' enogastronomia, senza dimenticare le suggestioni del centro storico.

Tutto questo è l'edizione 2022 di Only Wine, il salone dei giovani produttori e delle piccole cantine che mai come quest'anno hanno voglia di ritornare a farsi conoscere al pubblico di appassionati. Una location da sogno, quella di Palazzo Vitelli a Sant'Egidio, pronta ad ospitare le oltre 150 cantine che hanno deciso di partecipare dal 30 aprile al 2 maggio.

Tra le grandi novità ci sarà un'area speciale dedicata al vino più celebrato al mondo: lo Champagne. Sarà allestita un'area con produttori di vini da merenda. E poi, nel cuore cittadino arriverà un tocco francese con il Mercatino Regionale Francese, con i suoi profumi, sapori e colori d'oltralpe che farà tappa per la prima volta a Città di Castello in piazza Matteotti, dal 29 aprile al 1 maggio.

Come ha sottolineato anche l'ideatore della manifestazione Andrea Castellani, mai come quest'anno il legame con il territorio si farà sentire durante la manifestazione. Il Comune tifernate ha infatti siglato una convenzione che permetterà l'accesso a prezzo ridotto alla Pinacoteca Comunale e al Centro delle Tradizioni Popolari - Museo Malacologico Malakos. Non solo, ma i partecipanti di Only Wine avranno degli sconti anche per visitare la Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri, (basta presentarsi con il ticket della manifestazione) e il Museo Diocesano. Inoltre, all'interno delle attività aderenti al Consorzio Pro Centro vengono distribuiti biglietti limitati a prezzo ridotto con modalità diverse da negozio a negozio.

Alla presentazione hanno partecipato anche l'assessore all'agricoltura della Regione Umbria Roberto Morroni; il sindaco di Città di Castello Luca Secondi; l'assessore Letizia Guerri, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello Fabio Nisi; il direttore Toscana e Umbria dell' Agenzia Dogane e Monopoli, Roberto Chiara; il presidente di Cia Umbria, Matteo Bartolini; il presidente dell'Associazione Italiana Sommelier Sandro Camilli, la delegata Ais di Città di Castello Tiziana Croci e il presidente del Consorzio Pro Centro Cristian Braganti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, cresce l'attesa per l'inizio di Only Wine
PerugiaToday è in caricamento