Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello: a Badia Petroia un polo educativo per la zona sud

In dirittura d’arrivo l’avvio dei lavori da 1 milione 575 mila euro per la costruzione della nuova scuola primaria

“Siamo finalmente in dirittura d’arrivo per l’avvio dei lavori da 1 milione 575 mila euro per la nuova scuola primaria di Badia Petroia, che diventerà un polo educativo di riferimento per la zona sud del territorio con soluzioni edilizie innovative dal punto di vista funzionale, strutturale, energetico e della sostenibilità ambientale”.

Il sindaco Luca Secondi e l’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Carletti annunciano così che l’appalto per la costruzione del nuovo polo scolastico di Badia Petroia sarà aggiudicato formalmente nei prossimi giorni a un raggruppamento temporaneo di imprese costituito da una di Avigliano e di Vietri di Potenza.

L’investimento complessivo, cofinanziato dal Comune per oltre 600 mila euro insieme al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, porterà all’abbattimento dell’immobile esistente e alla realizzazione di un nuovo edificio nelle immediate vicinanze, che soddisferà i più moderni parametri dell’architettura sostenibile e bioclimatica, dell’efficienza energetica e della qualità degli ambienti educativi. Al finanziamento dell’intervento concorre anche un contributo ''Gse'' (Conto termico) che è stato richiesto con l’obiettivo di ottenere una struttura a classificazione ''Nearly Zero Energy Building'', in grado di sfruttare al meglio le risorse naturali,, come il sole e il vento, e alimentata da energia rinnovabile.

Secondi-Carletti-3

“Con la convinzione che la scuola sia un presidio fondamentale dell’identità di ogni comunità,  teniamo fede a un impegno assunto con la popolazione di Badia Petroia nel momento in cui la vulnerabilità sismica dell’attuale edificio della scuola primaria ha consigliato il trasferimento dell’attività didattica a Morra”, sottolineano Secondi e Carletti, nel ringraziare “i cittadini per la disponibilità a intraprendere con l’amministrazione comunale un percorso progettuale che arricchirà la frazione di servizi scolastici al passo con i tempi e in grado di rispondere pienamente alla domanda educativa delle famiglie di tutta la zona”.

“Investire nella costruzione di un nuovo edificio - puntualizzano sindaco e assessore - è la testimonianza più chiara che sulla scuola l’amministrazione comunale non molla di un centimetro se si tratta di assicurare alle famiglie e agli studenti ambienti educativi sicuri e all’altezza dei migliori standard di qualità”.

La nuova scuola primaria sarà interamente a piano terra e verrà realizzata in legno, con scelte architettoniche ispirate alle trasparenze: le grandi aperture vetrate delle aule e degli spazi comuni daranno ampia visibilità dell’ambiente esterno per stabilire una costante relazione con la natura e il paesaggio circostante. Concepito per ospitare 75 alunni in cinque classi, sui circa 483 metri quadrati a disposizione, lo stabile permetterà un futuro ampliamento in relazione all’andamento demografico della popolazione scolastica di riferimento. Il nuovo edificio completerà il percorso di creazione di un polo scolastico funzionale a servire non solo la frazione di Badia Petroia, ma anche quelle limitrofe: sorgerà, infatti, a monte della nuova scuola dell’infanzia realizzata alcuni anni fa. Nell’ambito del progetto è già stata prevista un’area di parcheggio con accesso dalla strada provinciale e un percorso pedonale collegato all’ingresso della scuola primaria.

“L’importante risultato di oggi – concludono Secondi e Carletti - è frutto di un lavoro portato avanti in continuità con la passata giunta, per il quale è doveroso e sentito il ringraziamento agli uffici tecnici comunali, che in questi anni hanno seguito con grande costanza e professionalità il complesso iter necessario a reperire i finanziamenti, progettare e affidare i lavori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello: a Badia Petroia un polo educativo per la zona sud
PerugiaToday è in caricamento