rotate-mobile
Sabato, 20 Agosto 2022
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello in lutto: è morto Piero Signorelli ultimo dei partigiani

Giovanissimo era entrano nella Brigata Garibaldi "Pio Borri". Le esequie avranno luogo a Marcignano domani martedì 27 giugno alle 16

E' scomparso l'ultimo partigiano dell'Altotevere. Una comunità in lutto per la scomparsa di Piero Signorelli, presidente onorario dell'Anpi di Città di Castello e membro della Brigata Garibaldi "Pio Borri".

Nato a Monte Santa Maria Tiberina il 20 Luglio 1925, contadino, nel settembre del 1943 si da alla macchia e pochi mesi dopo entro a far parte della 23ª Brigata Garibaldi “Pio Borri”. Una vita per la libertà la sua, tanto è vero che dopo la Liberazione della sua zona ha seguito gli inglesi per continuare la guerra al Nord

A dare il triste annuncio è stata l'Anpi, associazione nazionale dei partigiani d'Italia, di cui era presidente onorario. ''Invitiamo tutti a raccoglierne l'eredità morale: ancora non sono compiutamente realizzate le aspettative che unirono Combattenti, Resistenti e Deportati'', hanno scritto dall'Anpi.

Una vita dedicata all'antifascismo: sempre presente alle diverse manifestazioni, nel 2015 venne invitato a Roma alla Camera dei Deputati per il 70° della Liberazione, dove incontro il presidente Sergio Mattarella.

Letizia Michelini, sindaco di Monte santa Maria Tiberina, appresa la notizia ha detto: ''Mi stringo al dolore dei familiari per la morte di Piero Signorelli, che per tutta la sua vita ha raccontato con orgoglio i valori della resistenza e non ha mai smesso di diffondere la propria testimonianza, salvaguardando la memoria e la nostra storia''.Al cordoglio del sindaco Michelini si unisce a nome della comunità tifernate anche il sindaco Luca Secondi che manifesta  vicinanza alla famiglia e alla sezione Anpi tifernate.

Emanuela Arcaleni, Consigliera Comunale di Castello Cambia e Roberto Colombo, Coordinatore di Castello Cambia hanno voluto esprimere '' profondo cordoglio accogliamo la scomparsa di Pietro Signorelli, ultimo partigiano altotiberino, combattente con la Brigata Pio Borri e attuale Presidente Onorario di ANPI Città di Castello'' .

''Dopo anni di continua testimonianza e di indefesso lavoro per la conservazione della memoria anche verso le giovani generazioni, l'uscita di scena degli ultimi testimoni della lotta al fascismo non può indurre ad abbassare la guardia – hanno scritto - Corre a tutti noi l’obbligo di raccoglierne l’eredità e di mantenere vivo il ricordo delle lotte che ci hanno conquistato la libertà. L'affermazione dei valori per cui i partigiani hanno combattuto non è una conquista acquisita per sempre e quei valori vanno custoditi, rispettati e nutriti con la testimonianza e l'azione da parte di tutte le forze politiche. Consapevoli della necessità di difendere i principi democratici e di impegnarsi per la loro piena attuazione, specie laddove vecchi e nuovi fascismi tentano di intaccare le conquiste democratiche e i diritti civili, ci stringiamo attorno alla famiglia e all’ANPI tutta'' .

Le esequie avranno luogo a Marcignano domani martedì 27 giugno alle 16.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello in lutto: è morto Piero Signorelli ultimo dei partigiani

PerugiaToday è in caricamento