Domenica, 14 Luglio 2024
Alto Tevere Today

Città di Castello, le associazioni lanciano un appello ''Si crei un Diocesi con Sansepolcro''

La proposta arriva dalla Consulta delle aggregazioni laicali alla vigilia della fine dell'episcopato del vescovo

''Costituire una nuova diocesi per tutta l'Alta valle del Tevere. i cui centri più rilevanti sono Città di Castello e Sansepolcro''. La proposta arriva dalla Consulta delle aggregazioni laicali alla vigilia della fine dell'episcopato dell'attuale vescovo tifernate. Monsignor Domenico Cancian, infatti, il prossimo 6 aprile terminerà il proprio mandato (iniziato nel 2007) per raggiunti limiti di età (75 anni).

In un incontro sul futuro della Diocesi tifernate, oltre 15 associazioni scendono in campo per lanciare l'idea di unire l'intera vallata.

''Tale ipotesi – hanno scritto - è da considerare con particolare attenzione dal momento che nel territorio sussistono le caratteristiche geografiche, demografiche, culturali e sociali favorevoli a un'azione pastorale omogenea, soprattutto negli ambiti del lavoro, della famiglia, dei giovani, della formazione''.

Clero-2-2-2

Secondo le quasi mille persone che hanno sottoscritto il documento, una diocesi che raggruppi tutta l'Altotevere e la Valtiberina, che parta da Umbertide e finisca oltre Sansepolcro, renderebbe ''La vita pastorale più praticabile e più efficace'' visto che c'è una ''continuità territoriale, affinità culturale, frequentazioni familiari, comuni opportunità di lavoro e di studio, delle stesse vie di comunicazione e simile passato storico ( che in questo caso trova la sua espressione più evidente nei periodi umanistico e rinascimentale)''.

Da qui l'appello ''a coloro cui spettano l'onere e la responsabilità della scelta, affinché tengano conto delle peculiarità del territorio alto tiberino nella sua interezza e non prendano decisioni basandosi solo sulla geografia amministrativa e su dati quantitativi che non esprimono pienamente le caratteristiche di questa area e della popolazione che la abita''.

Il tema della vita e del futuro della Diocesi è molto sentito, anche in vista del termine dell'episcopato del Vescovo.

In molte persone c'è il timore che la diocesi tifernate venga accorpata a quella di Gubbio, paura tanto fondata da portare la vicenda anche in consiglio comunale, con una interrogazione da parte dei consiglieri della “lista civica Marinelli Sindaco”, Roberto Marinelli e Silvia Norgiolini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, le associazioni lanciano un appello ''Si crei un Diocesi con Sansepolcro''
PerugiaToday è in caricamento