rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello: Pietro Patrizi, tifernate “doc” compie 103 anni

Gli auguri dell'intera comunità

Ultracentenari da “primato”: 103 anni compiuti. Il traguardo di vita raggiunto oggi, 10 Febbraio, da Pietro Patrizi, tifernate “doc” residente nel rione Casella, entra a pieno titolo a far parte delle storie straordinarie degli ultracentenari della città, in prevalenza donne, vero e proprio orgoglio della comunità locale. Pietro Patrizi, 10 febbaio 1920, è nato a Monte Santa Maria Tiberina. Una storia di vita da incorniciare la sua. La giovinezza l’ha trascorsa coltivando la terra assieme alla moglie Marietta Lucarini, che lo ha lasciato nel 2015. Reduce dalla seconda guerra mondiale, e sopravvissuto alla malaria, successivamente ha lavorato in alcune scuole della toscana ed umbria come bidello. Nel 1969 ha aperto insieme alla moglie un negozio di casalinghi presso Riosecco, attività che nel 1989 ha passato in mano a suo genero diventando una ferramenta molto popolare della città, “Il romano”.  Fisarmonicista autodidatta, si diletta a suonare lo strumento nelle occasioni speciali. E’ padre di Franca Patrizi, nonno di 2 nipoti,  e bisnonno di altrettanti due. “Oggi festeggiamo in serenità e allegria il compleanno del babbo secondo tradizione ascoltando musica e assaggiando le castagnole il suo dolce preferito”, ha dichiarato la figlia Franca. “Queste ricorrenze davvero significative e straordinarie di ultracentenari della città ci rendono orgogliosi e ci spingono sempre di più a considerare i nostri anziani, tesoro unico di valori umani, di storie e di ricordi che dobbiamo gelosamente custodire e trasmettere alle giovani generazioni”. Auguri caro Pietro”, ha dichiarato il sindaco Luca Secondi a nome della giunta e della comunità tifernate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello: Pietro Patrizi, tifernate “doc” compie 103 anni

PerugiaToday è in caricamento