Venerdì, 19 Luglio 2024
Alto Tevere Today Città di Castello

NOMINE E POLTRONE Città di Castello, Giovanni Granci è il nuovo presidente della “Bufalini”

Insediato anche il cda che lo affianca composto da Paola Baldicchi, Marcello Gnoni, Elisa Volpi e Marcello Minelli

Giovanni Granci, 68 anni, già docente e dirigente scolastico vicario, è il nuovo presidente dell’Asp “Giovanni Ottavio Bufalini” centro di istruzione e formazione professionale per il prossimo quadriennio.

E’ stato nominato dai consiglieri del Consiglio di amministrazione, designati dal comune di Città di Castello e di San Giustino, che risulta così composto: Paola Baldicchi, Marcello Gnoni, Elisa Volpi e Marcello Minelli. La presentazione del nuovo consiglio di amministrazione della storica “scuola” di arti e mestieri, fondata quasi 113 anni fa, il 21 novembre del 1909, si è svolta nella sede del centro di formazione alla presenza tra gli altri del sindaco di Città di Castello, Luca Secondi, dell’assessore alla formazione, istruzione e cultura del comune di San Giustino, Milena Crispoltoni Ganganelli e del direttore del centro, Marco Menichetti.

“Per prima cosa mi sento di ringraziare il Cda uscente per il lavoro svolto – ha esordito il neo-presidente Granci - la mia carica si inserisce in un percorso di oltre 113 anni, durante i quali la scuola è stata un punto di riferimento per molti giovani che vi sono cresciuti e che grazie ai percorsi professionali sono entrati nel mondo del lavoro. Sono certo che il lavoro da svolgere dovrà basarsi sul continuare a proteggere e mantenere il nostro stretto legame con il tessuto produttivo della vallata e allo stesso tempo rispondere al bisogno di giovani che cercano di costruirsi un futuro attraverso il lavoro. Sicuramente, ci dedicheremo all'ampliamento dei nostri laboratori, al loro miglioramento in modo da essere sempre aggiornati ed in linea con le innovazioni richieste sia nella meccanica, che nella ristorazione come nel settore del benessere. Un'attenzione particolare dovremo dedicarla però al settore dell'artigianato, protagonista del nostro territorio negli anni passati e che ha rappresentato per noi sempre un punto di riferimento e che deve tornare ad essere un settore nel quale possano costruirsi un futuro i nostri studenti. Credo – ha concluso Giovanni Granci - che sarà nostro compito però riuscire nei prossimi anni a potenziare e rendere stabile un'offerta formativa dedicata ai giovani che, compiuti 18 anni, devono ancora disegnare il proprio futuro professionale.”

WhatsApp Image 2022-03-31 at 13.25.09-2-2

I due rappresentanti istituzionali, il sindaco di Città di Castello, Luca Secondi e l’assessore Milena Crispoltoni Ganganelli, che ha portato il saluto del sindaco di San Giustino, Paolo Fratini, nel ringraziare la “governance” uscente per il lavoro svolto hanno salutato con soddisfazione la nomina del presidente Granci e del nuovo cda “rappresentativo del territorio e dei comparti artigianali e produttivi che sono storicamente la linfa vitale del nostro tessuto economico comprensoriale”.

“Il centro di istruzione e formazione “Bufalini – hanno detto Secondi e Crispoltoni Ganganelli – è motivo di orgoglio per l’intera comunità locale e regionale, un punto di riferimento storico che nel corso degli anni si è evoluto e perfezionato in base alle esigenze del mercato del lavoro, della richiesta di occupazione dei giovani, diversificando l’offerta formativa, la didattica  e i percorsi di laboratorio in base ai cambiamenti e alle esigenze lavorative. Il presidente Granci assieme al nuovo cda, ne siamo sicuri sapranno imprimere nel corso dei quattro anni del loro mandato un ulteriore slancio ad una istituzione della formazione, dell’artigianato di qualità, della innovazione tecnologica, della bellezza intesa in tutte le sue forme per giungere alla gastronomia, che rappresenta per tutti noi un fiore all’occhiello” , hanno concluso Secondi e Crispoltoni Ganganelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

NOMINE E POLTRONE Città di Castello, Giovanni Granci è il nuovo presidente della “Bufalini”
PerugiaToday è in caricamento