Mercoledì, 17 Luglio 2024
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, un anno di attività dell'Urp-Sportello del cittadino: cifre e dati del 2022

“Front-office con i cittadini che svolge una importante funzione di ascolto"

Un anno di attività dell'Ufficio relazione con il pubblico Urp-Sportello del cittadino: cifre e dati del 2022. Oltre al normale lavoro di accoglienza dei cittadini al front office per fornire informazioni, suggerimenti e ascolto, subito dopo emergenza Covid, ha ripreso il servizio in Corso Cavour con il consueto flusso di frequenza negli orari di apertura (dal lunedì al sabato). Per quanto riguarda le segnalazioni telefoniche e le richieste di informazioni ricevute nel corso del 2022, la responsabile e gli addetti hanno interloquito con 2845 utenti, un trend di ascesa rispetto al 2021. A questo si somma l'inoltro di tutte le chiamate destinate agli uffici demografici che, durante l'orario di apertura, vengono deviate all'ufficio URP Sportello del cittadino per fornire informazioni e modulistica sui procedimenti del servizio demografico: nel corso del 2022 sono state in totale 5389. Per quanto riguarda le segnalazioni inviate ai vari servizi comunali in totale ne sono state registrate 710 così suddivise:  246 Area tecnica, 80 Aree verdi, 159 Ambiente, igiene urbana,  200 Polizia Municipale e 9 varie, con un trend in ascesa di segnalazioni per tutti i servizi rispetto al 2021. Allo Sportello del consumatore sono stati inseriti i seguenti appuntamenti, 163 in totale di cui, 107 per MDC (Movimento difesa del cittadino) e  56 ADIC (Associazione diritti del cittadino). Lo Sportello RAI, che è stato riattivato solo nel mese di ottobre 2022 dopo due anni e mezzo di stop causa Covid, ha fatto registrare 23 accessi. E' stato inoltre redatto il registro degli accessi agli atti di tutto l'ente:  sono stati 578. Sono stati poi registrati circa 450 appuntamenti richiesti dai cittadini per i vari servizi comunali da parte dell'URP Sportello del cittadino. Gli operatori hanno prestato supporto per la compilazione delle domande dei Bandi Welfare del Comune di Città di Castello per ausilio ai cittadini non autonomi per un totale di 55 domande inoltrate. 349 le carte “d’argento” consegnate agli ultrassessantenni. “Dopo un biennio di rallentamento dell’attività dovuta alla pandemia, il servizio URP si è subito reso efficace per ristabilire le relazioni con il pubblico: è il punto di contatto dell'ente con cittadini, imprese, associazioni, enti pubblici e privati. Le tantissime segnalazioni ed evasione delle stesse sono sintomo dell’efficacia del servizio che presta attenzione al cittadino cercando di venire incontro alle sue richieste, che trovano negli operatori qualificati del Front Office, le giuste indicazioni da seguire mettendolo in condizione di usufruire di tutti i Servizi dell'ente e di superare alcune problematiche”, ha dichiarato l’assessore all’Innovazione Digitale, Rodolfo Braccalenti. “I vari servizi  offerti dall’URP sono a corredo delle politiche di ascolto, orientamento, attenzione e sostegno alla persona-cittadino: congratulazioni al personale per l'attività svolta che richiede una capacità di gestione delle relazioni e comportamenti equlibrati e di responsabilità”, ha concluso Braccalenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, un anno di attività dell'Urp-Sportello del cittadino: cifre e dati del 2022
PerugiaToday è in caricamento