rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, Bettarelli: “La Giunta batta un colpo sull’ospedale”

Il consigliere regionale chiede che “la presidente Tesei e l’assessore Coletto accolgano le richieste del sindaco Secondi e affrontino le tante criticità irrisolte”

“Invito la presidente della Regione Donatella Tesei e l’assessore alla Sanità Luca Coletto a mettere piede, almeno per una volta, presso l’Ospedale di Città di Castello. Si renderanno conto di quanto sia importante e non più rinviabile aprire un tavolo di confronto sullo stato della sanità locale così come è stato chiesto pubblicamente ieri dal sindaco della città, Luca Secondi”. È quanto dichiara il consigliere regionale Michele Bettarelli (Pd - vice presidente dell’Assemblea Legislativa). 

“Su questo tema - precisa Bettarelli - fin dal suo insediamento, la Giunta regionale continua a voltarsi dall’altra parte, ignorando una realtà che necessiterebbe invece di maggiore attenzione e interventi concreti, prima che venga definitivamente compromessa la capacità di dare risposte ai bisogni di cura dei cittadini”. 

“Vengano a toccare con mano quanto viene riportato dai giornali ormai da mesi – chiede Bettarelli - dai triage lunghissimi, alle attese infinite anche in caso di ricovero. Si rendano personalmente conto di quanto pesa sui cittadini la strutturale carenza di personale, la scarsità di posti letto, soprattutto in reparti fondamentali come quello di medicina. Appurino qual è il livello della qualità delle prestazioni essenziali, cosa comporta la mancanza di medici di base, cosa significa avere liste d'attesa sterminate dopo aver adottato scelte organizzative sbagliate e investimenti mai effettuati. L’annunciato taglio del finanziamento destinato agli ambulatori di Oncologia e Radioterapia dell'ospedale – sottolinea - è l’ennesima dimostrazione che, ai piani alti della Regione, si considera questa città un territorio di serie B”. 

“Tutto ciò - conclude Bettarelli - è inaccettabile. E per questo, ritengo che la politica, a partire dal Governo regionale, debba dimostrare ai cittadini di saper ritrovare almeno le ragioni di confronto istituzionale, utile a risolvere almeno i problemi più importanti in ambito sociosanitario, a partire da quelli segnalati, giustamente, dal sindaco Secondi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, Bettarelli: “La Giunta batta un colpo sull’ospedale”

PerugiaToday è in caricamento