rotate-mobile
Alto Tevere Today Città di Castello

A 16 anni è già un criminale: furti, rapine con il coltello e 'aggressioni' a compagni e collaboratori scolastici

Al termine del dibattimento, il giudice ha condannato il sedicenne a non uscire più di casa, tranne che per andare a scuola

A 16 anni era diventato l'incubo degli automobilisti, adesso il baby bullo dovrà restare in casa e potrà uscire solo per andare a scuola, con l'ordine del giudice.

E' la storia che si dipana in diversi comuni del'Altotevere, con protagonista un giovanissimo di appena 16 anni che – in breve tempo – ha commesso una escalation di reati.

E' passato, infatti, dal deturpare con spray o normale vernice gli spazi pubblici, come sottopassaggi pedonali, sottopassaggi per auto, mura di contenimento e altro. Da lì ha iniziato a prendere di mira le auto: in più occasioni, infatti, non ha avuto remore di spaccare il finestrino della vettura per cercare all'interno soldi o preziosi. E così a diverse persone sono spariti non solo gli spiccioli che contenevano nel porta bibita o nei cassetti dell'auto, ma a qualcuno anche borse con tablet, computer portatili e quanto altro.

Il tutto, pare, per avere soldi e poter così indossare i vestiti all'ultima moda o potersi permettere le scarpe cult che hanno i giovanissimi.

Una perversa spirale di violenza e di incoscienza, arroganza e sensazione di impunità, che lo ha portato addirittura a compiere una vera e propria rapina, insieme ad altri suoi coetanei, a un ragazzino poco più piccolo di loro. ''Dammi i soldi o vedrai che ti succede'' avrebbe detto il sedicenne, con la vittima che – spaventata e intimorita – ha ceduto alle pressioni del ragazzo.

Il tutto condito da episodi – più o meno evidenti – di bullismo verso i compagni di scuola, ma qualche volta anche verso collaboratori scolastici.

gabrielli-3Il sedicenne è andato avanti finchè non è stato fermato dalle forze dell'ordine e portato davanti al giudice dei minori. L'udienza, che si è svolta ovviamente a Perugia, ha visto il ragazzino sfilare davanti al magistrato con il legale di fiducia, l'avvocato Leonardo Gabrielli. Al termine del dibattimento, il giudice ha condannato il sedicenne a non uscire più di casa, tranne che per andare a scuola. Una pena che sarà rivedibile, di tanto in tanto a intervalli decisi dal magistrato, e che se non verrà rispettata potrebbe anche far aprire le porte della comunità al sedicenne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 16 anni è già un criminale: furti, rapine con il coltello e 'aggressioni' a compagni e collaboratori scolastici

PerugiaToday è in caricamento