rotate-mobile
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, arrestato baby pusher: aveva oltre 100 grammi di cocaina

Il ventiduenne albanese, residente a Sansepolcro, è già in carcere a Capanne

Ad appena 22 anni era già uno spacciatore di primissimo livello nella zona fra Città di Castello e Sansepolcro. Quando i carabinieri della compagnia tifernate - coordinata dal luogotenente Fabrizio Capalti - lo hanno fermato, non ci volevano credere: in auto nascosta aveva oltre un etto di cocaina purissima.

A finire nei guai un 22enne albanese incensurato, residente a Sansepolcro e fermato nella zona nord del comune tifernate a bordo di un’autovettura di media cilindrata.

Tutto era iniziato con un normalissimo controllo alla circolazione stradale ma i militari insospettiti dall’atteggiamento di ingiustificato nervosismo del conducente, oltre alla sua provenienza da fuori regione, hanno deciso di procedere a più accurati accertamenti accompagnandolo in caserma.

Qui, a seguito di una meticolosa perquisizione dell’autovettura è stato trovato un involucro, debitamente confezionato, nascosto in una borsa con all’interno dei capi di abbigliamento. Una volta aperto, i militari hanno potuto verificare che lo stesso conteneva cocaina purissima.

L’uomo, terminate le formalità di rito, è stato arrestato per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti e associato presso il carcere di Perugia-Capanne. La considerevole quantità di sostanza stupefacente avrebbe consentito di realizzare oltre 100 dosi di cocaina con un guadagno di circa 10mila euro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, arrestato baby pusher: aveva oltre 100 grammi di cocaina

PerugiaToday è in caricamento