rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, noto tifernate picchiato e rapinato mentre stava rientrando a casa

Il fatto avvenuto a due passi dal centro storico della città

Picchiato e rapinato a due passi dal centro storico. Una vicenda dai contorni ancora da definire, quella che ha visto protagonista un sessantenne tifernate stava rientrando in casa: era nell'androne del palazzo, quando è stato letteralmente aggredito da due uomini. La coppia, probabilmente, aveva seguito l'uomo – che con se aveva un marsupio – per rapinarlo. I due assalitori hanno atteso che il sessantenne entrasse nel condominio e, prima che il portone (dotato di un sistema a molla) si chiudesse, sono passati all'azione: lo hanno aggredito da dietro, cercando di strappargli il marsupio che aveva con se. L'uomo ha desistito al tentativo di rapina ma i due lo hanno colpito alla testa diverse volte. Alla fine il sessantenne ha ceduto, consegnando il marsupio. Nella foga della fuga i due lo hanno danneggiato e si è aperto, facendo cadere gli oggetti contenuti all'interno, ovvero un cellulare, le chiavi e un portafoglio, I malviventi sono scappati portando con se i pochi oggetti che ancora erano all'interno della borsa da uomo. Il tifernate, dopo essersi rialzato ed essersi ripreso dallo choc, ha chiamato subito gli agenti del commissariato che, ora, stanno indagando per cercare i due. Intanto il sessantenne è stato portato in ospedale: per lui sono 7 i giorni di prognosi. Non si esclude che fossero gli stessi della rapina al distributore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, noto tifernate picchiato e rapinato mentre stava rientrando a casa

PerugiaToday è in caricamento