rotate-mobile
Alto Tevere Today Citerna

Omicidio di Pistrino: si indaga sulla vita della settantenne, nuovo sopralluogo della Scientifica

Gli inquirenti passano al setaccio i conti e gli incontri della donna. Una vita dall'aspetto normale ma che potrebbe nascondere alcuni punti oscuri

Proseguono a tutto tondo le indagini da parte dei Carabinieri di Città di Castello e di quelli di Perugia per cercare di capire chi abbia ucciso Mariel Soethe, la 70enne che viveva in via Sfrilli a Pistrino di Citerna. Una donna arrivata in Italia circa 25 anni fa e che da 15 era residente in Valtiberina. Una vita dall'aspetto normale ma che potrebbe nascondere alcuni punti oscuri.

I militari, infatti, stanno effettuando delle accurate indagini sia sull'aspetto economico e finanziario della donna, che a detta di tutti aveva uno stile di vita molto modesto. La donna, però, pare avesse avuto un trascorso un po burrascoso da questo punto di vista. Così come pare avesse ripreso a uscire e a frequentare delle persone dopo la morte del compagno, avvenuta un anno e mezzo fa.

Intanto i militari hanno proseguito tutto il giorno ad ascoltare testimoni: diverse sono stati le persone accompagnate in caserma per essere ascoltate. Nel frattempo, a metà pomeriggio, è tornata la scientifica nell'appartamento della settantenne, che da ieri è stato ovviamente sequestrato: i militari forse stanno cercando impronte o stanno verificando alcune ipotesi.

La donna è stata ritrovata senza vita in camera da letto, nel primo pomeriggio di giovedì, con il volto tumefatto, dopo l'allarme lanciato da alcune sue amiche che non la vedevano da giorni.

La Procura della Repubblica di Perugia ha aperto un fascicolo per omicidio, al momento a carico di ignoti. Atto dovuto per cercare di espletare al meglio le indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Pistrino: si indaga sulla vita della settantenne, nuovo sopralluogo della Scientifica

PerugiaToday è in caricamento