Mercoledì, 17 Luglio 2024
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello: è morto il sessantenne ustionato ricoverato al Gemelli di Roma

Il ritorno di fiamma è la causa che aveva provocato ustioni in tutti il torace e nel viso

Purtroppo non ce l'ha fatta: è morto il commerciante di Cerbara che era rimasto ustionato a causa di un ritorno di fiamma, lo scorso marzo.

L'uomo è deceduto al Policlinico Gemelli di Roma, dove era ancora ricoverato, dopo l'incidente avvenuto nel suo negozio nella frazione a nord del Comune. Secondo quanto ricostruito, pare che l'imprenditore sessantenne era in negozio, che gestiva con l'anziano padre, quando per cercare di mettere in funzione una stufa a pellet, avesse utilizzato anche dell'alcol: fatale è stato il ritorno di fiamma lo ha colpito. Il sessantenne, molto conosciuto in zona, sarebbe rimasto ustionato praticamente in tutto il corpo, soprattutto dal torace al viso.

Sul posto era arrivato un equipaggio del 118 che lo aveva poi trasportato nell'ospedale della capitale per le lesioni importanti che aveva riportato a seguito del ritorno di fiamma. Al Policlinico Gemelli era stato sottoposto ad alcuni delicati interventi. La situazione sarebbe capitolata in pochissime ore: l'uomo, nonostante il ricovero di oltre un mese, era sempre rimasto stabile, seppur molto grave, fino a quando un problema improvviso quanto determinate lo avrebbe portato poi al decesso.

Un evento, questo, che ha scosso la frazione di Cerbara, dove tutti si conoscono e dove c’è stata una grande solidarietà nei confronti dei congiunti del sessantenne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello: è morto il sessantenne ustionato ricoverato al Gemelli di Roma
PerugiaToday è in caricamento