Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, pensa di fare un affare invece viene imbrogliato. Polizia denuncia un giovane

Truffa nel web: dopo il pagamento di un cellulare il venditore sparisce, ma viene rintracciato dagli agenti

Pensava di fare un vero e proprio affare, acquistando un cellulare on line: invece è stato imbrogliato. Alla fine, però, gli agenti del commissariato hanno denunciato un ventiquattrenne per truffa.

Alcuni giorni fa in commissariato si è presentato un altotiberino, dicendo di essere stato raggirato. I poliziotti hanno quindi ascoltato il racconto dell'uomo, il quale ha ripercorso l'intera vicenda, da quando era entrato in contatto con il giovane tramite una nota piattaforma di compravendita online per l’acquisto di un telefono cellulare. Una volta accordati per la vendita, l'altotiberino aveva effettuato un bonifico di 160 euro senza però ricevere il cellulare. Nonostante le rassicurazioni del 24enne, che si era detto disponibile al telefono ad effettuare il rimborso della somma versata, dopo qualche giorno il giovane aveva fatto perdere le proprie tracce. L’acquirente ha così deciso di chiedere aiuto agli agenti del Commissariato di polizia di Città di Castello che hanno avviato le indagini. Gli investigatori, grazie ad alcuni dati, sono riusciti ad individuare il 24enne, apprendendo che non era nuovo a questo genere di reati. A questo punto il ragazzo è stato denunciato per truffa.

La Polizia di Stato invita a prestare particolare attenzione nell’effettuare acquisti online, soprattutto quando le offerte risultino eccessivamente vantaggiose. Si consiglia di affidarsi a venditori ufficiali e/o a piattaforme specializzate nonché ad utilizzare sistemi di pagamento sicuri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, pensa di fare un affare invece viene imbrogliato. Polizia denuncia un giovane
PerugiaToday è in caricamento