Domenica, 14 Luglio 2024
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, signora truffa l'Inps e intasca due redditi di cittadinanza: denunciata dalla polizia

La donna aveva fatto false dichiarazioni agli uffici di Città di Castello e di Sestri Levante

Era riuscita, per ben due volte, a percepire il reddito di cittadinanza intascando oltre 6 mila euro : alla fine è stata scoperta e denunciata dalla polizia di Città di Castello. A finire nei guai una donna di 60 anni, extracomunitaria.

La donna,infatti, era riuscita a truffare gli uffici dell'Inps non solo del comune tifernate, ma anche quelli d Sestri Levante (Genova).

L'indagine è partita perchè la signora nei giorni scorsi si era presentata per richiedere la sostituzione del permesso di soggiorno da lavoro autonomo a quello di soggiornanti di lungo periodo. La variazione le era stata negata per carenza di documentazione.

Nonostante questo, però, la sessantenne era andata all'Inps di Città di Castello e, dichiarando in maniera falsa di essere in possesso di un permesso di soggiorno Ue di lungo periodo, ha presentato istanza per essere ammessa al reddito di cittadinanza: beneficio che le è stato concesso e le ha consentito di intascare un importo complessivo di circa 3 mila euro. Stessa cosa ha fatto con gli uffici Inps di Sestri Levante, in provincia di Genova: anche questa volta le è stata accolta la domanda, permettendole di ottenere un’ulteriore erogazione del medesimo importo.

Nel frattempo, dopo la richiesta respinta in commissariato, gli agenti hanno iniziato a indagare sulla donna, che aveva a suo carico precedenti per bancarotta, diffamazione a mezzo stampa e minaccia, scoprendo così la truffa.

Dopo aver informato l’Inps, che ha immediatamente provveduto a revocare il beneficio, la donna è stata denunciata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, signora truffa l'Inps e intasca due redditi di cittadinanza: denunciata dalla polizia
PerugiaToday è in caricamento