rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, “Giochi senza frontiere”: dopo 40 anni torna la sfida tra i rioni e pro loco

ppuntamento domenica 4 settembre dalle ore 9 presso gli impianti di atletica “A.Monti” per la no-stop di prove e percorsi ad ostacoli

Dopo 40 anni torna la sfida tra i rioni a cui si aggiungono anche le Pro Loco: tutto è pronto per l’edizione 2022 dei “Giochi senza frontiere”. Come nella migliore tradizione del popolare format sportivo-ricreativo che ha fatto anche la storia della Tv e dei costumi nazionali, domenica 4 settembre presso gli impianti di atletica “A. Monti” gestiti dalla Polisport si daranno battaglia all’insegna di gare e percorsi ad ostacoli a ripetizione i portacolori dei rioni, Graticole, Riosecco, Salaiolo-La Tina, San Giacomo, San Pio X, Mattonata e  Prato e delle Pro Loco di Astucci-Celle-Cagnano, Lerchi, Casella- Garavelle, Piosina, e Comitato Pro San Secondo. Ogni rione e Pro Loco si presenterà ai nastri di partenza della manifestazione con 12 componenti, 9 adulti di cui almeno 3 donne e 3 ragazzi over 14, per un totale di 144 atleti che cercheranno di conquistare il Trofeo.

Giochi senza frontiere 2-2

Domenica 4 settembre alle ore 9 avrà luogo la cerimonia di apertura e presentazione delle squadre partecipanti e dalle ore 10 circa il via alla no-stop delle prove che si aprirà con il gioco del “barellino” e poi a seguire “pit stop” e la tradizionale “corsa al sacco”. Dopo la pausa pranzo alle ore 13,30 circa rioni e pro loco torneranno in pista e si cimenteranno con altri giochi popolari. Al termine della “maratona” domenicale i giudici, che avranno la possibilità di assegnare eventuali penalità, decreteranno i vincitori fino al terzo classificato. Il vincitore dei giochi oltre al trofeo in palio avrà diritto a partecipare ad “Italia Gioca” edizione nazionale dei “Giochi senza frontiere”. L’ingresso all’impianto sportivo dove si svolgeranno i giochi sarà libero, e tutto il ricavato della manifestazione (offerte, magliette dell’evento) verrà devoluto all’ Associazione Italiana Persone Down, che sarà presente durante l’intera giornata con la Referente Tiziana Pescari, insieme ad un gruppo di ragazzi dell’associazione che si occuperanno della sfilata iniziale e finale dell’evento.

Giochi senza frontiere 3-2

“E’ nostra intenzione riportare in auge una manifestazione che ha segnato la storia e i costumi a livello nazionale e locale, fin da ora ringraziamo tutti coloro, rioni e pro loco che hanno aderito a questa prima edizione che avrà un seguito nei prossimi anni”, ha dichiarato questa mattina in sede di presentazione della kermesse, Fabrizio Fontanelli, ideatore e motore della manifestazione assieme al presidente della Società Rionale Madonna del Latte, Andrea Massetti e ad un nutrito comitato organizzatore composto principalmente da Angelica Mariotti dell’Asd Centro Judo Ginnastica Tifernate, Lingua Più, Tecniconsul e Groupama Città di Castello.

Giochi senza frontiere 4-2

Pieno sostegno e plauso dall’assessorato allo Sport che ha definito questo evento “un pezzo di storia della citta’ che viene riproposto in maniera spontanea dai rioni e dalle pro loco, una giornata in amicizia e giochi popolari destinata ad avere seguito”. “Il coinvolgimento della associazione in maniera diretta è senza dubbio un evento straordinario: sarà una giornata da vivere tutti insieme all’insegna del divertimento, dell’amicizia e solidarietà. I nostri rappresentanti sfileranno subito dopo gli inni dei rioni ed apriranno la manifestazione con le magliette colorate e gli striscioni, come è sempre nel migliore spirito dei giochi”, ha precisato Tiziana Pescari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, “Giochi senza frontiere”: dopo 40 anni torna la sfida tra i rioni e pro loco

PerugiaToday è in caricamento