Domenica, 14 Luglio 2024
Alto Tevere Today Città di Castello

Città di Castello, ''Tre parchi intitolati a figure femminili''

Il Comune ha aderito all’invito di Anci Umbria nella Giornata internazionale della donna

Tre parchi “rosa” intitolati a figure di donne che hanno lasciato il segno nella storia. Nella giornata internazionale della donna il sindaco, Luca Secondi, la giunta ed in particolare gli assessori, Michela Botteghi, Benedetta Calagreti e Letizia Guerri annunciano una originale iniziativa per dare un senso ancor più concreto all’8 Marzo ed andare oltre la data ufficiale.

Il comune, infatti, aderendo all’invito di Anci Umbria che propone una sensibilizzazione sul tema della toponomastica, ha deciso di intitolare tre parchi cittadini a tre figure femminili che abbiano avuto ruoli importanti nel corso della storia, dell’evoluzione della scienza e delle arti. “Ringraziamo Anci, che, con la campagna “8 marzo, tre donne, tre strade” – ha dato il via ad una importante sensibilizzazione nei confronti dell’attuale squilibrio della toponomastica cittadina. La scelta delle zone verdi e ricreative ci è sembrata un’idea simbolica importante, in quanto i parchi rappresentano luoghi di riflessione maggiore rispetto ad una via che è puramente di passaggio. E’ un dovere sociale dell’amministrazione mandare un segnale in tal senso, in particolar modo alle giovani generazioni.

“Con gli uffici comunali – proseguono sindaco e giunta - siamo già al lavoro per l’individuazione dei parchi, che coinvolgerà l’intera città, da nord a sud”. “Per quanto riguarda poi la scelta delle personalità alle quali dedicarli, apriremo indubbiamente un confronto all’interno della commissione comunale “Assetto del territorio” e coinvolgeremo anche il mondo scolastico per un contributo costruttivo per la città e per i ragazzi stessi. E’ nostra intenzione coinvolgere anche tutto il mondo del nostro volontariato, per dare il giusto spazio anche a quelle straordinarie figure femminili che si sono distinte per il loro spiccato valore sociale” . L’indicazione che daremo come amministrazione è quella di scegliere un nominativo locale, uno nazionale ed uno internazionale, per unire così le tre anime del paese”.

Dal censimento arboreo in corso di svolgimento si evince che sono circa 7 mila le piante presenti negli oltre 60 ettari coperti dalle 1.063 aree del territorio comunale: 30 le aree verdi attrezzate comunali, 20 i giardini di scuole, istituzioni e associazioni di competenza municipale e 10 aiuole dove si trovano monumenti commemorativi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, ''Tre parchi intitolati a figure femminili''
PerugiaToday è in caricamento