Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO Carlo Pagnotta: il futuro di Uj, la sorpresa a ottobre, il cartellone di Orvieto. E non manca la polemica su spazi e soldi

Il direttore artistico pensa ai prossimi appuntamenti e guarda all'estero: "La Cina è vicina, ma aspettiamo la firma. Per Uj WInter ci divertiremo"

 

Il direttore artistico Carlo Pagnotta fa una dedica speciale, ottenendo che uno dei riconoscimenti come ambasciatore dell'Umbria, venisse consegnato a Stefano Lazzari, in rappresentanza dei tanti che lavorano dietro le quinte per la riuscita dell'evento. Una richiesta accolta con un applauso. L'ideatore del festival, poi, traccia le linee per il futuro. A partire da Umbria Jazz Winter ad Orvieto, "pronto il cartellone, ci divertiremo", dove c'è sempre la preoccupazione soldi, "Si alternano i sindaci, i soldi non ci sono in ogni caso. Ma almeno... A Perugia per altri eventi gli hanno trovati". E qui la prima polemica. Poi rinforzata quando si vira sulla questione spazi: "San Francesco al Prato? Ci faremo bei congressi". 

Poi la possibilità di espansione all'estero: la Cina, "aspettiamo la firma però", e forse altro, compresa una novità che conta di annunciare a ottobre. Intanto si gode il nuovo riconoscimento alla sua "creatura".

Potrebbe Interessarti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento