Volley Superlega, Perugia torna a ruggire: Verona schiantata 3-0

La Sir Safety Conad Perugia torna al successo e sconfigge in tre set la Calzedonia Verona. E torna il sorriso al PalaBarton ed a tutto il pubblico bianconero che festeggia a fine gara insieme ai propri beniamini

SIR SAFETY CONAD PERUGIA - CALZEDONIA VERONA 3-0

Parziali: 25-16, 25-20, 25-18

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 17, Russo 8, Ricci 5, Leon 11, Lanza 7, Colaci (libero), Plotnytskyi 3, Piccinelli, Zhukouski 1, Hoogendoorn. N.e.: Montanaro, Taht, Benedicenti (libero). All. Heynen, vice all Fontana.

CALZEDONIA VERONA: Spirito 3, Boyer 14, Cester 5, Solè 5, Asparuhov 9, Marretta 2, Bonami (libero), Franciskovic, Chavers, Birarelli. N.e.: Kluth, Zanotti, Donati (libero). All. Stoytchev, vice all. Simoni.

Arbitri: Stefano Cesare - Rossella Piana

LE CIFRE – PERUGIA: 8 b.s., 5 ace, 63% ric. pos., 44% ric. prf., 61% att., 8 muri. VERONA: 15 b.s., 1 ace, 37% ric. pos., 25% ric. prf., 45% att., 3 muri.

Arriva la reazione. La Sir Safety Conad Perugia torna al successo e sconfigge in tre set la Calzedonia Verona. E torna il sorriso al PalaBarton ed a tutto il pubblico bianconero che festeggia a fine gara insieme ai propri beniamini.

È tutta un’altra Perugia in campo di fronte ai tremila saliti a Pian di Massiano. Una squadra volitiva, aggressiva al servizio, efficace in ricezione, pungente in attacco e soprattutto molto più ordinata e concreta nella correlazione muro-difesa. Senza Podrascanin, ai box per un piccolo problema fisico, Heynen gioca con la coppia centrale tutta italiana Ricci-Russo trovando nel posto tre siciliano un ottimo interprete (8 punti con l’83% in primo tempo e 3 muri punto). L’Mvp Atanasijevic (17 punti con il 67% in attacco e 2 ace) e Leon (11 palloni vincenti con il 77% sotto rete) sono spine nel fianco della difesa scaligera, ma tutta la squadra dimostra atteggiamento positivo e voglia di vincere con De Cecco che distribuisce il gioco da par suo, con Colaci che assicura rifornimenti importanti e con Lanza che cuce a meraviglia il gioco sia in prima che in seconda linea.

Tre set con i padroni di casa che dirigono praticamente sempre le operazioni (fatta eccezione per la fase iniziale, più equilibrata, del secondo parziale) vincendo nei numeri un po’ in tutti i fondamenti. Spiccano soprattutto, a livello di squadra, l’eccellente 63% di ricezione positiva ed il 61% in attacco.

Tre punti toccasana per i Block Devils che ora tornano in palestra con l’obiettivo Supercoppa. Si apre infatti domani la settimana che porta alla Final Four di Civitanova Marche di venerdì e sabato dove si mette in palio il primo trofeo stagionale. Saranno cinque giorni di duro lavoro per i ragazzi, cinque giorni dove poter ancora assimilare il sistema di gioco di Heynen, cinque giorni per recuperare gli effettivi e per presentarsi all’appuntamento nelle migliori condizioni.

IL MATCH

Indisponibile Podrascanin (nemmeno a referto), Heynen punta sulla coppia centrale Ricci-Russo. Il turno al servizio di Atanasijevic (un ace) dà subito il vantaggio ai suoi (4-1). Leon mantiene le tre lunghezze di vantaggio (8-5). Altro ottimo turno al servizio, stavolta di Leon, con Lanza che gioca il maniout del 10-5. Muro di Russo (12-5). Asparuhov e Boyer accorciano (13-9). Leon riporta i suoi a +6 (16-10). Contrattacco di Lanza e poi muro di De Cecco e poi contrattacco di Leon (19-10). Murone di Russo (22-12). Chiude il set il primo tempo di Ricci (25-16).

Avvio equilibrato nel secondo set (5-5). Break Perugia con l’errore di Marretta (7-5). Maniout di Lanza (11-8). Atanasijevic va a segno dalla seconda linea (14-11). Boyer accorcia (14-13). Leon chiude un grande scambio (16-13). Ancora Leon (18-14). Qualche problema alla caviglia per Leon, in campo Plotnytskyi. I Block Devils tengono il margine (22-18). Ace di Spirito (22-20). Ci pensa Atanasijevic (23-20). Muro di Plotnytskyi e set point Sir (24-20). Entra Zhukouski al servizio e mette l’ace che manda le squadre al cambio di campo (25-20).

Il muro di Atanasijevic dà il primo vantaggio ai suoi nel terzo set con il muro del 7-6. Out la pipe di Lanza (7-8). Clamoroso ace di Plotnytskyi (9-8). Boyer capovolge ancora (9-10). Lanza vince l’ingaggio sotto rete, poi ferma a muro Boyer e poi chiude lo smash. Perugia va a +3 (13-10). I Block Devils scappano con Atanasijevic al servizio (15-10). Torna in campo Leon. Atanasijevic tiene i padroni di casa a +5 (18-13). È una furia Atanasijevic (23-17). Out al servizio Asparuhov, match point Perugia (24-18). Chiude subito il muro di Ricci (25-18). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento