Volley Superlega, Perugia schiaccia Ravenna: quarta vittoria consecutiva della Sir Safety

Quarta vittoria consecutiva della Sir Safety Conad Perugia che regola in tre set la Consar Ravenna nell’ottava di andata di Superlega e prosegue la sua rincorsa in classifica

SIR SAFETY CONAD PERUGIA - CONSAR RAVENNA 3-0

Parziali: 25-14, 25-18, 25-18

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Hoogendoorn 14, Russo 9, Podrascanin 8, Leon 13, Lanza 7, Colaci (libero), Plotnytskyi 1, Zhukouski. N.e.: Taht, Atanasijevic, Piccinelli, Biglino, Ricci (libero). All. Heynen, vice all Fontana.

CONSAR RAVENNA: Saitta, Vernon-Evans 9, Grozdanov 2, Cortesia 3, Lavia 7, Ter Horst 8, Kovacic (libero), Stefani, Alonso 2, Bortolozzo 4, Recine 3, Batak. N.e.: Marchini, Cavuto (libero). All. Bonitta, vice all. Greco.

Arbitri: Alessandro Tanasi - Roberto Boris

LE CIFRE – PERUGIA: 8 b.s., 5 ace, 59% ric. pos., 12% ric. prf., 54% att., 7 muri. RAVENNA: 11 b.s., 1 ace, 34% ric. pos., 17% ric. prf., 45% att., 4 muri.

Quarta vittoria consecutiva della Sir Safety Conad Perugia che regola in tre set la Consar Ravenna nell’ottava di andata di Superlega e prosegue la sua rincorsa in classifica.

Proseguono i miglioramenti dei Block Devils che, passo dopo passo, stanno assimilando il sistema di gioco di Vital Heynen. Pochissimi errori diretti (appena 12 in tre set, di cui 8 al servizio), tanto lavoro in fase break, dove spicca il lavoro a muro dei centrali Podrascanin e Russo e dove si esalta un super Colaci in difesa, tanta qualità al servizio (5 ace ed una pressione costante dai nove metri alla seconda linea romagnola). Al resto pensano l’esperienza di De Cecco e Lanza, la potenza offensiva di Leon (13 punti per il martellone cubano-polacco) ed un’altra prova di spessore in attacco dell’Mvp Hoogendoorn che, schierato per la terza volta titolare per un Atanasijevic in fase di recupero, ne mette 14 con il 63%n in attacco e due ace.

Un set, il primo, con Perugia che dilaga subito trascinata proprio dall’opposto mancino olandese (25-14), poi due parziali nei quali Ravenna tiene botta nella prima parte. Ma i Block Devils spingono forte in attacco, trascinati dal calore dei Sirmaniaci e di tutto il PalaBarton, chiudendo con un doppio 25-18 sigillato dal punto finale del neo entrato Plotnytskyi.

Soddisfazione nell’entourage bianconero e testa subito al prossimo turno. Per la nona di campionato si torna infatti ancora al PalaBarton mercoledì sera. Arriva Sora, per un altro match solo sulla carta a favore di Perugia. Un altro match dove servirà invece una prova di spessore per proseguire nella striscia positiva.

Perugia-Ravenna 3-0, la cronaca della partita

C’è sempre Hoogendoorn in diagonale a De Cecco nei sette di partenza di Heynen. L’avvio è griffato dalla tripletta di Leon (4-1). Contrattacco vincente di Hoogendoorn (6-2). Ravenna recupera un break con il muro di Cortesia (7-4). Lanza chiude il contrattacco (9-5). Mette anche il muro vincente Lanza, poi doppio ace di Hoogendoorn (13-5). Russo mette a terra il primo tempo (15-8). Perugia vola a +9 dopo gli errori di Lavia e Ter Horst (20-11). Arriva l’ace di Lanza (23-13). L’attacco out di Vernon-Evans porta Perugia al set point e chiude subito l’ace di Russo (25-14).

È di Leon il primo break della seconda frazione (3-1). Il muro di Grozdanov pareggia (4-4). Out l’attacco di Lanza e vantaggio Ravenna (5-6). Magia di Leon, Perugia torna a condurre (8-6). Ter Horst gioca una diagonale strettissima e pareggia ancora (9-9). Perugia riparte con Russo (11-9), Ravenna rientra subito ancora con Ter Horst (11-11). Ancora lo schiacciatore olandese per il nuovo vantaggio ospite (11-12). Podrascanin chiude la porta a muro ed i Block Devils riprendono slancio (15-13). Lanza mantiene le distanze, poi due primi tempi imprendibili di Russo ed errore di Cortesia (20-15). Hoogendoorn va a bersaglio dalla seconda linea (23-18). Murone di Leon e set point Perugia (24-18). Ancora Leon dopo due difese fantastiche di Zhukouski (25-18).

Perugia prova subito la fuga in avvio di terzo parziale (7-3). Muro di Podrascanin (9-5). Lavia non ci sta e ne mette due in fila (11-9). Ravenna continua a giocare con carattere ed ancora con Lavia rientra nel set (15-14). Lanza e Podrascanin fanno ripartire i Block Devils (18-14). Out Recine, Perugia a +5 (22-17). Super difesa di Colaci, super punto di Leon (23-17). Muro vincente di Russo, match point Perugia (24-17). La chiude Plotnytskyi (25-18).  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento