Volley, l'Europeo si chiude con 4 medaglie per la Sir: Atanasijevic e Podrascanin sono d'oro. Bronzo per Lèon e Heynen

Le stelle dei Block Devils protagoniste, proseguono gli allenamenti in vista del campionato

Si è chiuso ieri sera l’Europeo maschile di pallavolo con la Sir Safety Conad Perugia che “termina” la rassegna continentale con tre medaglie per i propri giocatori. Due sono del metallo più prezioso grazie alla vittoria in finale della Serbia dell’ex tecnico bianconero Boban Kovac e dei Block Devils Aleksandar Atanasijevic e Marko Podrascanin sulla Slovenia. 3-1 il risultato finale nella replica, potenza delle coincidenze, della finale degli Europei di basket. Oro dunque alla Serbia con Atanasijevic che chiude la finale da best scorer con 22 punti a referto (con 1 ace, 4 muri ed il 55% in attacco) e con Podrascanin a quota 5 (3 attacchi e 2 muri). Per l’opposto serbo-perugino terzo posto assoluto nella classifica dei bomber dell’Europeo con 143 punti totali, il Potke chiude quarto in quella dei muratori con 18 punti diretti nel fondamentale.

La terza medaglia è invece quella di bronzo e la porta a casa Wilfredo Leon Venero con la Polonia capace di superare, nella “finalina” di sabato, i padroni di casa della Francia con un rotondo 3-0. 18 i punti di Leon nella sfida per il terzo posto con il 57% sotto rete, settimo posto finale nella graduatoria dei migliori realizzatori e terzo in quella dei migliori battitori con 17 ace totali. Medaglia di bronzo ovviamente anche per la guida tecnica della Polonia e di Perugia Vital Heynen che ora, insieme a Leon, vola alla volta del Giappone per la World Cup in programma a partire da domani 1 ottobre fino a martedì 15 ottobre e che vedrà impegnato, restando in casa bianconera, anche il centrale Roberto Russo con l’Italia.

Doppia seduta di allenamento per aprire la settimana

Prosegue nel frattempo l’attività della Sir Safety Conad Perugia al PalaBarton in vista dell’inizio della stagione. Prosegue e si intensifica, mancando ormai una ventina di giorni all’inizio della Superlega con la squadra che lavorerà in pratica al ritmo di due sedute al giorno per tutta la settimana e che svilupperà con sempre più quantità la fase di gioco. Sei i Block Devils agli ordini di Carmine Fontana e dello staff tecnico: i registi De Cecco e Zhukouski, l’opposto Hoogendoorn, il centrale Ricci, lo schiacciatore Taht ed il libero Piccinelli, più Lanza che prosegue a parte il suo programma di recupero dall’infortunio patito in nazionale durante gli Europei. È in arrivo in città anche l’altro azzurro Massimo Colaci che da giovedì si unirà al gruppo di lavoro al palazzetto, entro fine settimana, sistemate le ultime questioni di ordine burocratico, si dovrebbe aggregare anche l’ucraino Plotnytskyi. I due freschi campioni d’Europa Atanasjievic e Podrascanin faranno ritorno al PalaBarton probabilmente con l’inizio della prossima settimana mentre per Leon, Heynen e Russo bisognerà come detto attendere la fine della World Cup in Giappone.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • LA VIGNETTA di Giuseppe Pellegrini. Il Frecciarossa parte seconda: l'orario infernale!

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento