Volley, Sir e la "bestia nera" Kazan: ai russi la prima sfida della semifinale di Champions

Gli ospiti la spuntano al tie break dopo un confronto a livelli stellari. Mercoledì la gara di ritorno

È lo Zenit Kazan a spuntarla nella gara d’andata della semifinale di Champions League. La formazione russa, bestia nera dei Block Devils, vince 13-15 al tie break, dopo due ore abbondanti di partita, sulla Sir Colussi Sicoma Perugia. Mercoledì prossimo in Russia il match di ritorno dove si deciderà l’accesso alla Super Finals di Berlino.

Spettacolo sugli spalti con il palasport di Pian di Massiano versione “catino bollente” con il pubblico perugino a spingere forte dagli spalti. E spettacolo sul rettangolo da gioco dove grandi stelle del firmamento del volley internazionale hanno dato vita ad una partita di rara intensità, dagli altissimi contenuti tecnici, dalle incredibili giocate e sempre sul filo di lana. 

Due volte avanti i russi, due volte capaci di risalire la china i Block Devils, un tie break giocato punto a punto con la formazione di Alekno capace di trovare il guizzo decisivo con l’attacco finale di Anderson. Questa l’estrema sintesi, in mezzo un turbinio di emozioni.

Da una parte Ngapeth (Mvp) ed Anderson (rispettivamente 22 e 20 palloni vincenti) a fare il diavolo a quattro sotto rete ed al servizio, dall’altra Leon ed Atanasijevic (25 e 24 punti alla fine) a rispondere colpo su colpo con la solita efficacia in attacco. Muro e battuta dicono Kazan (12 muri contro 6, 9 ace contro 4), in attacco si fa preferire Perugia (60% contro 56%), ma la differenza resta sempre sottilissima ed impercettibile. A decidere in realtà pochissimi palloni e qualche giocata super nei momenti caldi.

Il campo ha detto Kazan, sempre fenomenale e mai doma. Ma Perugia, pur lasciando il campo sconfitta e ricevendo comunque l’applauso convinto del PalaBarton, ha avuto la conferma che può davvero giocarsela. A Kazan dove tutto è ancora in ballo e dove i Block Devils, lo hanno dimostrato stasera, hanno le carte in regola per ribaltare tutto.

Adesso c’è Monza domenica, per gara 2 dei quarti di finale dei playoff scudetto, ed è fondamentale concentrare sulla Candy Arena tutte le attenzioni. Poi si penserà a Kazan. Dove la Sir Colussi Sicoma andrà forte delle sue certezze e con un pensiero fisso in testa…

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica, come richiederla o rinnovarla

  • Lavastoviglie pulita e profumata, ecco i rimedi naturali

  • Grande Fratello 2019, vince la concorrente umbra Martina Nasoni

  • Farmaci equivalenti e farmaci di marca: sono proprio uguali?

I più letti della settimana

  • Ballottaggi: i nuovi sindaci di Marsciano, Foligno, Bastia Umbra e Gubbio

  • Tragico incidente stradale a Ponte Valleceppi, muore l'imprenditore perugino Massimo Bendini

  • Umbria, vaga a piedi in superstrada: "Sono stato licenziato e mia moglie mi ha lasciato"

  • Perugia, follia al Pronto Soccorso: familiare di un paziente aggredisce e colpisce in faccia un infermiere

  • Città di Castello, marito e moglie scomparsi: la ricerca finisce in tragedia, trovati morti

  • Una figlia di 14 anni da incubo, picchia con una pala la madre e la minaccia: "Ti sgozzo di notte"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento