Volley, Sir Safety in campo per un posto nelle finali di Champions League: sfida Perugia-Kazan

Tutto pronto domani sera a Pian di Massiano per la super sfida tra i Block Devils ed i russi, gara d’andata di semifinale del massimo trofeo continentale

Si fa sul serio. E si comincia nel fortino chiamato PalaBarton, con il pienone delle grandi occasioni. È arrivato il momento della verità per la Sir Colussi Sicoma Perugia. Il cammino immacolato dei Block Devils in Champions League (otto vittorie in altrettante partite) è giunto alla fermata più attesa e sicuramente più impegnativa. Domani al PalaBarton la formazione di Bernardi scende in campo per la gara d’andata della semifinale contro lo Zenit Kazan, formazione che da quattro anni domina nel massimo palcoscenico continentale. Ritorno mercoledì prossimo in Russia, in palio un posto per la Super Finals di Berlino.

Si comincia da Perugia e dal match di domani sera in un PalaBarton che sarà un catino incandescente. Biglietti andati a ruba e pienone sulle gradinate per un confronto stellare che mette in campo il meglio del volley internazionale e che presenta, una di fronte all’altra, le due squadre migliori della Champions in attacco (55% Perugia, 53% Kazan) ed al servizio (2,1 ace a set per Perugia, 1,9 ace a set per Kazan). La Sir Colussi Sicoma è giunta al penultimo atto dominando la Pool E e poi superando nei quarti lo Chaumont, lo Zenit ha sbaragliato la concorrenza nella Pool A e poi avuto ragione al golden set nei quarti dello Gdansk.

Tutto materiale buono per gli archivi che domani si azzera al cospetto di una partita che promette davvero spettacolo. Perugia ha preparato con la consueta meticolosità il match. Lorenzo Bernardi ed il suo staff hanno studiato gli aspetti tecnico-tattici con la squadra che arriva in buona condizione e molto motivata anche perché, come detto da Max Colaci alla vigilia, sfide del genere sono difficili da giocare, ma molto facili da preparare.

Non dovrebbero esserci modifiche nei sette di partenza per domani. Vedremo quindi De Cecco ed Atanasijevic in diagonale, Ricci e Podrascanin centrali, Leon (ex della partita) e Lanza schiacciatori e Colaci libero. Tutti a disposizione gli altri bianconeri, per una partita dove l’apporto dell’intera rosa può risultare fondamentale, e tutti ai loro posti i Sirmaniaci ed i tifosi perugini perché stavolta, forse come non mai, il PalaBarton può essere un fattore.

Lo Zenit, giunto ieri a Perugia, sosterrà oggi pomeriggio e domattina le ultime rifiniture nell’impianto di Pian di Massiano. Il tecnico Alekno si presenta con la rosa al completo e partirà molto probabilmente con i titolarissimi con Butko in regia, Mikhailov opposto, Volvich e Samoylenko coppia di centrali, Ngapeth ed Anderson schiacciatori di posto quattro e l’inossidabile Verbov libero.

Saranno botte da orbi a Pian di Massiano. Due squadre che hanno certamente nei fondamentali d’attacco il loro punto di forza e tante sfide nelle sfide nei vari ruoli che promettono scintille. Ci vorrà la prestazione perfetta per Perugia. Una prestazione fatta di qualità al servizio, ottima correlazione muro-difesa, capacità di contenere gli errori diretti e pazienza in attacco contro l’altissimo muro russo. Ma questo non basterà, sarà necessario “aggredire” il match, saper soffrire, saper accettare quando lo Zenit avrà il sopravvento, avere il cuore e la volontà di risalire la china. È una semifinale di Champions, la più difficile probabilmente, la più accattivante sicuramente. Perugia è pronta. 

PROBABILI FORMAZIONI:

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA: De Cecco-Atanasijevic, Podrascanin-Ricci, Leon-Lanza, Colaci libero. All. Bernardi.

ZENIT KAZAN: Butko-Mikhailov, Volvich-Samoylenko, Ngapeth-Anderson, Verbov libero. All. Alekno.

Arbitri: Epaminondas Gerothodoros - Zsolt Mezoffy

Arbitro di riserva: Ilaria Vagni

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica, come richiederla o rinnovarla

  • Lavastoviglie pulita e profumata, ecco i rimedi naturali

  • Grande Fratello 2019, vince la concorrente umbra Martina Nasoni

  • Farmaci equivalenti e farmaci di marca: sono proprio uguali?

I più letti della settimana

  • Ballottaggi: i nuovi sindaci di Marsciano, Foligno, Bastia Umbra e Gubbio

  • Tragico incidente stradale a Ponte Valleceppi, muore l'imprenditore perugino Massimo Bendini

  • Umbria, vaga a piedi in superstrada: "Sono stato licenziato e mia moglie mi ha lasciato"

  • Perugia, follia al Pronto Soccorso: familiare di un paziente aggredisce e colpisce in faccia un infermiere

  • Città di Castello, marito e moglie scomparsi: la ricerca finisce in tragedia, trovati morti

  • Una figlia di 14 anni da incubo, picchia con una pala la madre e la minaccia: "Ti sgozzo di notte"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento