BASKET - La Sicoma Valdiceppo reagisce alla grande contro Taranto: vittoria scaccia-crisi

Sicoma Valdiceppo - Cus Jonico Taranto 89-70

PARZIALI:    24-11, 24-17, 18-20, 23-22
ARBITRI:    Bonetti e Grazia
SQUADRA A:    Valdiceppo: Burini 2, Meschini 13, Orlandi 15, Negrotti 8, Casuscelli 19, Bracci, Panzieri 6, Anastasi 3, Meccoli 13, Giovagnoli 8. All. Pierotti, Ass Olivieri e Fiorucci.
SQUADRA B:    Taranto: Fioravanti 11, Azzaro 10, Caldarola, Enihe, Di Salvatore, Procacci 12, Laquintana 17, De Feudis, Veccari 3, Sacchetti 6. All. Putignano

 

La Sicoma reagisce alla grande alla sconfitta di Venafro travolgendo in casa una Taranto apparsa in difficoltà fin dall'inizio, priva del suo totem Roberto Chiagic. Il ritmo dei padroni di casa è subito troppo elevato per Procacci e compagni, che si fanno impreparati nel contestare le conclusioni in transizione ponteggiane. Orlandi colpisce in continuità tra tre punti, Meschini lo segue a ruota e in poche battute il divario è già in doppia cifra. 

Coach Putignano spende un time out, attinge alla panchina, allunga la difesa a tutto campo nel tentativo di scuotere i suoi e fermare la piena, ma di fatto senza grossi risultati. Solo Procacci e Azzaro riescono a combinare qualcosa nelle giocate in pick and roll, ma bisogna attendere la fine del secondo quarto per vedere qualcosa di più in attacco. 

La reazione degli ospiti è arrivata inevitabilmente dopo l'intervallo, propiziata dal nuovo arrivo Laquintana e da una difesa che ha alzato parecchio i toni sul piano fisico ed atletico. Non mancano contatti accesi, Azzaro ne fa le spese finendo anzitempo negli spogliatoi. Muovere la palla e trovare soluzioni aperte in queste condizioni è difficile, tanto più che Orlandi deve lasciare il parquet per infortunio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Taranto risale fino al meno 12, poi è Meccoli a scacciare i fantasmi con un paio di giocate difensive eccezionali immediatamente trasformate in contropiede. Negrotti si muove molto bene senza la palla e si fa trovare pronto sugli scarichi, il Capitano Casuscelli è un punto di riferimento in ogni situazione. L'assist di Burini per Panzieri chiude definitivamente le ostilità: finalmente si può festeggiare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento