Vicenza Gubbio 3-1 | Una tripletta di Abbruscato stende i rossoblù

Graffiedi al 39' risponde al vantaggio veneto siglato su rigore. Nella ripresa, sempre da penalty, il secondo gol di Abbruscato che fa il tris al 75'. Lupi in dieci contro undici dal 57' per il rosso a Cottafava

I tifosi del Gubbio

Prima sconfitta per Gigi Simoni. Il Gubbio esce con le ossa rotte dal Menti di Vicenza dove viene sconfitto per 3 reti a 1 dagli uomini allenati da Cagni. La partita, giocata bene da entrambe le formazioni nei primi 45 minuti di gioco, finisce per gli umbri al minuto 57 quando Cottafava si fa espellere per un fallo di mano in area, causando anche il secondo calcio di rigore in favore dei padroni di casa. I rossoblù fanno, comunque, ritorno in Umbria convinti di aver giocato alla pari dell’avversario fino al momento dell’espulsione del proprio difensore. Il Gubbio resta a 14 punti, ora solo a +1 da Nocerina e Vicenza.

IL MATCH – Dopo una breve fase di studio sono i padroni di casa a prendere in mano l’iniziativa. Il primo tiro in porta è proprio dei biancorossi: Soligo al 14’ spara dalla distanza ma Donnarumma è attento e blocca. Passano 10‘ e Cottafava commette fallo in area su Paolucci. Per l’arbitro è rigore e Abbruscato non sbaglia portando avanti i suoi. Alla mezzora il Gubbio comincia a farsi vedere dalle parti di Frison. Da azione d’angolo Cottafava non imprime forza ed il portiere para senza problemi. Al 33’ è, invece, la volta di Gerbo il cui tiro, deviato da un difensore biancorosso, viene ancora bloccato da Frison. Al 38’ l’estremo difensore non può nulla, però, su Graffiedi. L’attaccante del Gubbio, servito da Bazzoffia, non ci pensa due volte e conclude da centro area con il pallone che si insacca all’incrocio dei pali. Galvanizzati dal pareggio, dopo l’intervallo gli ospiti ci provano con l’assist man Bazzoffia che si vede respingere un gran tiro da Frison. Al 57’ accade il patatrac nell’area del Gubbio. Sempre Cottafava colpisce la palla di mano su tiro di Paolucci evitando che la stessa varchi la linea di porta e viene inevitabilmente cacciato da Irrati. Abbruscato fa il bis dal dischetto e il Vicenza è nuovamente avanti. Il Gubbio non si arrende e cerca, se pur in dieci, la via del pareggio. I ragazzi di Simoni prestano così il fianco al contropiede del Vicenza che al 74′ colpisce per la terza volta nuovamente con Elvis Abbruscato. Quest’ultimo firma la sua tripletta personale scavalcando Donnarumma con un delizioso pallonetto.   

LA SVOLTA – Il fallo di mano in area commesso da Cottafava è l’episodio che decide la sfida del Menti. Con un uomo in meno e sotto di un gol per il Gubbio evitare la sconfitta è praticamente impossibile.

TABELLINO –

Vicenza Gubbio 3-1

Vicenza: Frison, Augustin, Martinelli (46’ Misuraca), Bastrini, Giani, Mustacchio (53’ Rossi), Botta, Soligo, Gavazzi, Abbruscato (87’ Baclet), Paolucci. All Cagni.

Gubbio: Donnarumma, Bartolucci, Cottafava, Benedetti, Caracciolo, Gerbo (78’ Paonessa), Boisfer, Raggio Garibaldi, Bazzoffia (67’ Mendicino), Ciofani (60’ Almici), Graffiedi. All Simoni.

Marcatori: 27’ Abbruscato (V), 39’ Graffiedi (G), 58’ Abbruscato (V), 75’ Abbruscato (V).

Ammoniti: Botta (V), Bartolucci (G), Graffiedi (G).

Espulsi: Cottafava (G).

Arbitro: Irrati.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento