Torino-Gubbio 6-0 | E non è una partita di tennis

Un Gubbio inerme è stato letteralmente travolto dalla prima in classifica all'Olimpico di Torino. I rossoblu perdono, con tanto di clamorosa goleada, per sei goal a zero durante una partita a senso unico

Solo granata. Per 90 lunghi minuti, il Torino ha dominato e forse anche umiliato un Gubbio spento e senza grinta. Nonostante il modulo 4-3-3 di stampo offensivo che mister Alessandrini aveva pensato per arginare i primi in classifica i rossoblu non hanno fatto la partita. Poche se non pochissime le azioni da goal per gli ospiti, tante invece le reti per il Toro che stravince per 6-0. Ora la strada per la salvezza si fa tutta in salita e per restare in B servirà tutta un'altra cattiveria

IL MATCH- Sono i padroni di casa che fanno la partita, che macinano gioco e che mettono la palla in rete. Fin dai primi minuti si capisce l'andazzo e il Gubbio resta quasi sempre schiacciato nella propria metà campo senza mai oltrepassare in modo incisivo la linea di centrocampo. Gli eugubini, oggi in maglia bianca, subiscono il pressing e le incursioni sulle fasce dei granata che al 40' del primo tempo concretizzano il vantaggio  con un'azione a dir poco rocambolesca: Bianchi soffia il pallone a Cottafava, si invola, salta Donnarumma, calcia male sul palo, ma è il primo a ritrovare l'equilibrio per ribadire in porta: è 1-0 per i granata. L'unico pericolo per la squadra di casa arriva al 39', quando Graffiedi si trova un pallone buono in area dopo un colpo di testa sbagliato da Vives, ma il suo destro è bloccato da Benussi. Finisce il primo tempo. I padroni di casa hanno dominato creando diverse possibilità per portarsi in vantaggio. Donnarumma ha detto di no a tutti, ma non è bastato ed ha dovuto cedere al 40'. Negli ospiti c'è già stato un cambio: è entrato Ragatzu per Graffiedi. Dopo 40 secondi del primo tempo arriva il raddoppio. Ottavo gol di Antenucci con la maglia del Torino in questo campionato con un destro sottomisura su cross perfetto di Guberti a tagliare fuori la difesa.  Al 55' Entra Mastronunzio per Ciofani: anche lui è costretto a uscire per problemi fisici. La partita però non finisce e il Toro si diverte ad irridere il tem umbro. Arrivano in successione i goal di Surraco al 65' poi al 68' di Bianchi e di Pasquato entrato da pochi secondi in campo dopo la respinta di Donnarumma su tiro di Sgrigna. Il Toro ormai vola e la curva canta.  Il “set” si chiude all'80' con il goal di Antenucci che segna  di sinistro la sua doppietta su di Pasquato. Al 90' l'arbitro dice che può bastare.

LA SVOLTA- Se l'ingresso in campo nel primo tempo per gli uomini di Alessandrini è stato buono, slavo poi crollare dopo pochi minuti; il secondo tempo è stata una partita a senso unico con la testa dei giocatori già sotto la doccia. Il match infatti poteva, qualora ci fosse stato in campo un altro atteggiamento, anche prendere un'altra piega se l'atteggiamento in campo fosse stato diverso.

Tabellini

Torino (4-2-4): Benussi; Darmian, Glik, Ogbonna, Parisi; Vives, Basha; Guberti (55′ Sgrigna), Bianchi (70′ Meggiorini), Antenucci, Surraco (74′ Pasquato). All. Ventura

Gubbio (4-3-3): Donnarumma; Caracciolo, Cottafava, Benedetti, Almici; Gerbo, Boisfer, Nwankwo; Ciofani (53′ Mastronunzio), Guzman (67′ Farina), Graffiedi (44′ Ragatzu). All. Alessandrini

Marcatori: 40′, 68′ R. Bianchi ; 46′, 80′ Antenucci; 65′ Surraco; 76′ Pasquato

Arbitro: Giancola

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento