Sir Safety Perugia, preso il libero Pochini: è ufficiale

Il giovane classe '89 completa un reparto tutto perugino doc con Andrea Giovi. Nonostante la giovane età, Pochini ha già diverse esperienze nel ruolo e viene da un'ottima stagione in B2 ad Orvieto

Filippo Pochini (foto Orvieto sport )

La società del presidente Sirci completa il reparto dei liberi assicurandosi le prestazioni del 22enne Filippo Pochini. Si forma così un reparto di liberi tutto perugino doc perché Filippo, come il compagno Andrea Giovi, è nato e cresciuto proprio nel capoluogo umbro.

Dopo la trafila nel settore giovanile della Rpa Perugia, con due anni di convocazioni nel gruppo della nazionale prejuniores, Pochini assapora l’aria della prima squadra, facendo parte del roster della serie A1 nella stagione 2007-2008 come secondo libero. Un anno importante per Filippo che può studiare quotidianamente due maestri del bagher come Damiano Pippi e Goran Vujevic.

Al termine della stagione, Pochini inizia il suo tour in serie B. San Mariano, Giarratana, Catania (in B1) ed Orvieto le tappe di un processo di crescita e di acquisizione di esperienza in un ruolo difficile come quello del regista della seconda linea. Ed ora la nuova grande chance della massima serie con i Block Devils di Kovac per provare a spiccare il volo.

“Non vedo l’ora di iniziare!”. Queste le prime parole di Filippo da giocatore bianconero. Carattere aperto ed entusiasmo tipico della sua età, Pochini ha mille motivi per essere al settimo cielo: “Se sono contento per questo accordo? È ovvio! E per tanti motivi… intanto poter giocare in serie A1 è un grande traguardo, motivo di orgoglio e di felicità. Poi posso farlo in una società seria della quale tutti parlano benissimo. Infine, ma non per ultimo, posso farlo nella squadra della mia città, oltretutto con Andrea (Giovi, ndr) come compagno di reparto che conosco da tanto tempo, che è pure lui perugino e dal quale avrò tanto da imparare. Insomma, è il massimo!”.

Filippo è conscio di quello che lo attende e di quello che potrebbe rappresentare per lui questa stagione con la Sir: “Per me è un grande salto di qualità. Direi che potremmo definirla una stagione di apprendimento e di crescita per provare a spiccare il volo! Sono consapevole del fatto che avrò poco spazio in campo, ma quel poco, se ci sarà, cercherò di sfruttarlo al massimo al pari di ogni singolo giorno di allenamento. So che mister Kovac è un allenatore molto bravo con i giovani e nella crescita dei giovani. I miei compagni di squadra li conosco di fama, tranne Giovi e Vujevic. Credo che sarà importante ascoltare i consigli ed imparare da tutti loro, che tecnicamente e tatticamente ne sanno molto più di me. Ricordo che l’anno di A1 con la Rpa, Goran (Vujevic, ndr) mi dava sempre tanti consigli ed è fantastico averlo ancora come compagno di squadra”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Filippo torna a calcare i taraflex che contano dopo quattro fondamentali stagioni in cadetteria: “La differenza più grande per me è stato il fatto che ho giocato titolare e questo chiaramente mi è servito per crescere parecchio. Ho fatto due stagioni qui in Umbria e due in Sicilia, dove sono stato benissimo e dove ha giocato due bei campionati. In particolare sono state quattro stagioni importantissime per creare, spero, le mie fondamenta come giocatore”.

FILIPPO POCHINI
Nato ad Perugia il 13/11/1989
Altezza: 185 cm.
Ruolo: libero
 
CARRIERA
2005-2007 Rpa Perugia Giov
2007-2008 Rpa Perugia A1
2008-2009 San Mariano B2
2009-2010 Giarratana B2
2010-2011 Catania B1
2011-2012 Orvieto B2
2012-2013 Sir Safety Perugia A1

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 luglio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento