Perugia, nervi tesi tra i tifosi del Grifo. L'appello alla pace: "Facciamolo per il bene della squadra"

Dopo i comunicati diffusi dalla Curva Nord anche il Centro di Coordinamento ha voluto dire la sua:"Bisogna ritrovare un clima disteso"

Dopo i comunicati della Curva Nord arriva anche quello del Centro di Coordinamento dei Perugia Clubs. Il Direttivo chiede a tutti di stringersi intorno alla squadra per raggiungere l'obiettvo minimo della salvezza. Il Centro di Coordinamento chide che si possa creare un climo disteso che permetta alla squadra di lavorare bene da qui alla fine senza incappare in quello che nessuno vorrebbe. 

Di seguito il esto integrale: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Negli ultimi tempi abbiamo letto diversi comunicati sia dei tifosi, sia della società, a seguito dei quali ognuno di noi si è creato la propria opinione. Siamo stati duramente criticati per aver condiviso alcuni di questi comunicati, perchè in pochi hanno capito che il nostro intento era quello di dare alla Curva Nord un’unica voce, oltre che di opporsi all’umiliante “tratta umana” che si è svolta ad ogni più recente trasferta a Terni. Ora è giunto il momento, da parte del Centro di Coordinamento, di prendere una posizione che rappresenti il pensiero di tutti coloro che in questa associazione si riconoscono. Non vogliamo trovare giustificazioni alla squadra, nè alla società e non vogliamo puntare il dito verso i gruppi ultras, ma, per il bene del nostro amato Perugia, riteniamo di dover invitare tutti i tifosi biancorossi a superare dissidi e incomprensioni, a mettere da parte le colpe di ciascuno, perchè questo clima di protesta e di contestazione che ormai si protrae da alcune settimane, può portare solo verso un’unica direzione ed è quella che nessuno di noi si auspica. Sosteniamo la squadra, stringiamoci intorno alla Società almeno fino al raggiungimento del risultato prefissato. Solo insieme, come abbiamo fatto finora, possiamo tornare ad essere vincenti. Solo in un clima disteso, ognuno può fare serenamente il proprio dovere ed il nostro è quello di tifare. Noi abbiamo scelto di sostenerli e non solo allo stadio. Per questo, il Centro di Coordinamento ha confermato l’evento del Natale Biancorosso, che quest’anno non sarà solo il consueto scambio di auguri, ma anche una presa di posizione. Coloro i quali condividono quanto sopra hanno un motivo in più per partecipare, martedì 12 dicembre, presso la sala Egizia del ristorante Il Papiro"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento