Serie B, Perugia-Pisa: le probabili formazioni e dove seguirla in diretta

Venerdì 4 ottobre il Grifo ospiterà i toscani al 'Curi' nell'anticipo della settima giornata. Oddo, a caccia del riscatto dopo la sconfitta di Empoli, prepara nuovi cambi di formazione. L'ex laziale Corradi, 'ospite' del tecnico e di Fiore, ha assistito all'allenamento sotto la pioggia

Smaltita la delusione per la batosta di Empoli, il Perugia di Massimo Oddo si prepara ad affrontare il Pisa al Curi nell'anticipo di venerdì 4 ottobre (ore 21, diretta tv su Rai Sport e diretta testuale su perugiatoday.it). Un match in cui il Grifo proverà a dimostrare ai tifosi ma soprattutto a sé stesso che quello del 'Castellani' è stato un incidente di percorso. Una sconfitta - quella contro l'undici dell'ex grifone Cristian Bucchi - pesante nel risultato ma pur sempre la prima in 8 gare ufficiali fin qui giocate e arrivata al termine di una partita condizionata dal pessimo avvio. La trasferta toscana ha comunque dato risposte significative al tecnico, che aveva varato un deciso turnover con cinque cambi rispetto alla precedente gara vinta 3-1 in casa contro il Frosinone. Una di queste è l'attuale insostituibilità di Carraro davanti alla difesa: più interditore e uomo d'ordine che regista 'alla Pirlo', l'azzurrino al momento garantisce un equilibrio che il più tecnico ed eclettico Balic - ancora non al top della condizione - ha dimostrato a Empoli di non poter dare - almeno per il momento - alla squadra. Un discorso simile può essere fatto per Falcinelli che, tornato titolare come lo era stato con la Juve Stabia in casa (in coppia con Iemmello) e poi a La Spezia (nel ruolo di pivot con 'Re Pietro' in panchina), pare ancora lontano dalla sua forma migliore. Ecco dunque che contro il Pisa potrebbe rivedersi il modulo con due trequartisti a ridosso di una sola punta che aveva portato tre punti e bel gioco contro i ciociari dell'altro ex biancorosso Alessandro Nesta.

TORNA IL 4-3-2-1? - E se Iemmello ora come è ora è inamovibile al centro dell'attacco, alle sue spalle potrebbero agire Capone (favorito su un Melchiorri finora tenuto ai margini) e Fernandes (che potrebbe rilevare un Buonaiuto reduce da due partenze da titolare e uscito prima dagli ultumi due allenamenti). In mezzo, con Carraro di nuovo al centro delle operazioni, alla sua destra dovrebbe tornare in formazione Falzerano al posto di un Kouan comunque sempre più convincente e pronto a insidiare insieme all'altro lato i baby Nicolussi Caviglia insidia il fin qui impiegatissimo Dragomir. Due novità rispetto a Empoli potrebbero poi vedersi in difesa davanti al portiere Vicario: a destra dovrebbe riprendersi il suo posto capitan Rosi, mentre al centro a far coppia con Gyomber come contro il Frosinone potrebbe essere di nuovo Falasco con Sgarbi (in affanno al 'Castellani') inizialmente in panchina. Il tutto in attesa dell'infortunato Angela, leader della retroguardia biancorossa, che lo staff medico conta di poter riportare tra i convocati di Oddo alla decima giornata nel match casalingo contro l'Ascoli.

TRIO LAZIALE - Ospite dell'allenamento del mercoledì (seguito con attenzione anche dal responsabile dell'area tecnica biancorossa Roberto Goretti) è stato Bernardo Corradi, che sotto la pioggia e armato di ombrello ha assistito da vicino al lavoro dei grifoni insieme a Oddo e al suo collaboratore Stefano Fiore. Un raduno di ex laziali che poi si sono ritrovati a pranzo al Museo del Perugia, dove a tavola i tre hanno avuto modo di confrontarsi e il tempo anche di rispolverare i vecchi ricordi di quando erano calciatori.

GLI AVVERSARI - Il Pisa si presenterà al 'Curi' senza i lungodegenti Liotti e Moscardelli, difficilmente recupererà Ingrosso in una difesa che dovrà fare a meno anche del centrale Benedetti, squalificato. Un'assenza quest'ultima, che potrebbe portare il tecnico Luca D'Angelo a tornare al 3-5-2 con cui aveva affrontato le prime quattro giornate di campionato (2 vittorie e 2 pareggi) prima di passare al 4-3-1-2 delle due ultime uscite contro l'Empoli in casa (unica sconfitta in campionato con il 2-3 maturato al 95') e a Venezia (1-1). Davanti, con il capocannoniere del campionato Marconi (7 gol all'attivo, uno più del grifone Iemmello), dovrebbe esserci di nuovo Masucci con il recuperato Asencio che dovrebbe partire dalla panchina.

ARBITRO - Per dirigere Perugia-Pisa è stato designato intanto Giovanni Ayroldi della sezione di Molfetta insieme agli assistenti Daniele Marchi della sezione di Bologna e Vittorio Di Gioia della sezione di Modena, mentre il quarto ufficiale sarà Antonio Di Martino della sezione di Teramo.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Perugia-Pisa (venerdì 4 ottobre, stadio 'Curi' ore 21)

PERUGIA (4-3-2-1): Vicario; Rosi, Gyomber, Falasco, Di Chiara; Falzerano, Carraro, Kouan; Fernandes, Capone; Iemmello. All. Massimo Oddo

PISA (3-5-2): Gori; Belli, Aya, De Vitis; Birindelli, Gucher, Verna, Varnier, Lisi; Marconi, Masucci.
All. Luca D'Angelo

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta

TV: Rai Sport

WEB: perugiatoday.it

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • LA VIGNETTA di Giuseppe Pellegrini. Il Frecciarossa parte seconda: l'orario infernale!

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento