Perugia, faccia a faccia Santopadre-tifosi: "Presidente, pretendiamo rispetto"

Si è svolto faccia a faccia tra società e rappresentanti della Curva Nord e la cosa richiesta a gran voce, prima anche dei risultati sportivi, è il rispetto per chi segue con passione le sorti del Grifo

Si è finalmente tenuto un incontro la società perugina ed i rappresentanti della Curva Nord. Un incontro chiarificatore per gettarsi alle spalle le tante pagine scure di questa stagione appena conclusasi. I tifosi si sono detti soddisfatti dei risultati sportivi avendo sempre il Perugia chiuso il campionato nella partte alta della classifica. Quello che non è andato giù al popolo della Nord è il poco rispetto che, secondo loro, è stato tenuto nei loro confronti. Ed è su questo punto che i ragazzi hanno battuto moltissimo ed hanno sottlineato che nella prossima stagione su questo saranno assolutamente intransigenti. 

Questo il comunicato della Curva Nord: 

"Si è tenuto, di recente, un incontro tra i rappresentati dei gruppi ultras e la società dell’ A.C. Perugia, con lo scopo di voltare pagina dopo le vicende che hanno caratterizzato la stagione trascorsa. Alla dirigenza tutta è stato ribadito un concetto fondamentale; prima dei risultati, indubbiamente importanti, esigiamo il rispetto di società e giocatori. Una gestione presente e oculata attenta alle inadempienze di ogni suo dipendete, soprattutto dei suoi calciatori. Tutti quelli che amano, seguono e sostengono il Grifo meritano di essere corrisposti con impegno, sacrifico ma soprattutto rispetto.

Su questo punto siamo inamovibili, abbiamo puntualizzato che nella stagione prossima saremo intransigenti di fronte a tali mancanze. Alla società non abbiamo recriminato molto più di questo, visto che nel corso di questa gestione i conti del Perugia sono sempre risultati perfettamente in ordine ed il progetto è stato sempre ambizioso. Le squadre costruite nelle ultime stagioni hanno chiuso il campionato sempre nella parte alta della classifica ed, a parte alcuni singoli episodi, possiamo ritenerci mediamente soddisfatti dei risultati sportivi. Siamo ben conosci delle difficoltà e delle possibilità quindi restiamo ben saldi con i piedi per terra, senza lasciarci trascinare troppo dell’emotività di una piazza giustamente ambiziosa, come la nostra.

Questo era un passo importante e doveroso per ricompattare un ambiente frastornato dall’ultima annata calcistica. Per il bene del Perugia era giusto che questo chiarimento avvenisse quanto prima, per ricominciare nel migliore dei modi un nuovo campionato".

Potrebbe interessarti

  • "Il paradiso delle signore", l'attore umbro Giordano Petri nella nuova stagione della fiction di Rai Uno

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Sigaretta addio: come smettere di fumare e perché conviene farlo

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Concorsone del Mibac, 1052 assunzioni a tempo indeterminato: le materie d'esame, i requisiti e come fare domanda

  • Tragedia in vacanza, umbro muore in spiaggia a San Benedetto del Tronto

  • Il Ministero dei Beni Culturali assume, 1052 posti di lavoro: il bando del concorsone

  • Caos graduatorie, il ministero dell'Istruzione: "Problemi solo per la Primaria, per la Secondaria ruoli assegnati"

  • Perugia, tragedia lungo la strada: inutili i soccorsi, muore a 48 anni

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento