Serie B, Perugia: giornata di festa al Museo del Curi, tra il mito del Grifo e quello degli 'invincibili' di Castagner

Eventi, mostre e cimeli per celebrare il terzo anniversario della struttura, gli 800 anni del simbolo della città e il quarantennale dell'impresa del 1978/79 ricordata nell'occasione dall'ex allenatore e dai due ex grifoni Vannini e Nappi

Una giornata speciale al Curi oggi, sabato 6 luglio, e sono tantissimi i tifosi accorsi a festeggiare i primi tre anni di vita del Museo del Perugia calcio e a immergersi nel mito. Ad accogliere il popolo biancorosso all'ingresso della struttura, all'aperto, un'installazione artistica con opere dedicate al Grifo, simbolo della città ormai da 800 anni. E proprio di questo anniversario ha parlato il giornalista ed esperto Elio Clero Bertoldi insieme all’artista e maestro Franco Venanti e Francesco Minelli, presidente dell’Associazione “La Casa degli Artisti” e organizzatore proprio della mostra tenutasi alla Rocca Paolina sugli 800 anni del Grifo simbolo del capoluogo umbro.

IL GRAN FINALE - Prima è stato proiettato un video che per celebrare le tante attività svolte nell’ultimo anno: gli appuntamenti di “Una notte al Museo”, la presentazione del libro di Salvatore Bagni, la visita di “Pablito” Rossi, e le classi quinte che hanno partecipato al progetto “Grifo School Days”. Ospiti illustri poi per il gran finale, dedicato ai 40 anni del 'Perugia dei Miracoli', che riuscì a chiudere al secondo posto in Serie A senza mai perdere una partita nella stagione 1978/79. A ricordare quei gloriosi tempi l'ex tecnico Ilario Castagner con due dei suoi ragazzi di allora, Franco Vannini e Michele Nappi. Prima di entrare nella sala conferenze i tre hanno passeggiato insieme tra i cimeli scambiandosi ricordi e battute. “Ogni anno è una pasticca in più da prendere” ha risposto scherzando mister Ilario a chi lo abbracciava chiedendogli “come va”. Sempre Castagner poi, prima di intrattenere la platea ha letto un sms inviatogli da Silvano Ramaccioni, direttore sportivo di quel Grifo e a lungo dirigente poi nel Milan di Silvio Berlusconi. Un messaggio in cui ha voluto fare gli auguri al Museo del Perugia e celebrare i 40 anni di una “impresa straordinaria” della quale è stato anhe lui, insieme al presidente Franco D'Attoma, uno dei principali artefici.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Usl Umbria 1 in lutto, è morto il professor Fabrizio Ciappi

  • Nuovo maxi concorso, l'Aci assume personale a tempo indeterminato: due bandi

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento