Serie B, Perugia calcio: ecco come giocherebbe oggi il Grifo di Oddo

Aspettando il calciomercato, alcune varianti tattiche possibili con l'attuale rosa e ipotizzando una conferma di Verre e Carraro a centrocampo: dall'eredità di Nesta al 'modello Pescara', la difesa a quattro sarà il punto fermo

Il primo tassello è stato inserito con la scelta di Massimo Oddo, nuovo padrone della panchina del Perugia rimasta vuota dopo l'addio dell'altro ex campione del mondo Alessandro Nesta. Ora toccherà alla società metterlo nelle migliori condizioni per lavorare, scegliendo la sede del ritito estivo (in ballottaggio l'umbra Pietralunga e la marchigiana Sarnano), e a Roberto Goretti che è invece chiamato a consegnargli un organico in grado di lottare per i playoff. La priorità è la conferma di Verre, che con il nuovo tecnico ha già vinto il campionato di B a Pescara (ai playoff nel 2015/16), anche se l'impresa è tutt'altro che semplice. Il 25enne romano diventerebbe il capitano e fulcro di un centrocampo in cui il Grifo spera di poter avere ancora in prestito Marco Carraro dall'Atalanta (obiettivo meno difficile ma per il quale bisogna aspettare la decisione dell'Inter, che sul 21enne regista vanta un diritto di 'recompra'). Aspettando le cessioni eccellenti che dovranno garantire le risorse per il rafforzamento della squadra (Dragomir e forse anche l'altro baby Kouan) - in attesa poi che l'allenatore valuti con Goretti la posizione dei vari Leali, Moscati, Ngawa, Monaco, Mazzocchi, Falasco, Bianco, Ranocchia (potrebbe andare subito alla Juventus che lo ha acquistato a gennaio), Buonaiuto (il Benevento ha un diritto di riscatto), Bianchimano e Mustacchio - ecco come giocherebbe oggi il Perugia di Oddo con Verre e Carraro in campo (in maiuscolo i calciatori che dovrebbero essere certi di rimanere). Un modo anche per capire in che ruoli la società andrà probabilmente a intervenire in sede di calciomercato...

MODELLO PESCARA - L'ipotesi di partenza - con la difesa a quattro come punto fermo - dovrebbe essere il 'modello Pescara', con un 4-3-2-1 in cui cinque giocatori di qualità (oltre a Verre in Abruzzo c'erano a turno il playmaker Torreira e l'incursore Bjarnason, gli eclettici Benali, Brugman e Memushaj ma anche i fantasisti Pasquato e Caprari) possano alternare palleggio e verticalizzazioni in grado di lanciare l'unica punta (in biancoceleste Oddo aveva a disposizione prima l'attuale grifone Melchiorri e poi Lapadula).

4-3-2-1: Leali; ROSI (Moscati), GYOMBER (Ngawa); SGARBI (Monaco), Mazzocchi (Falasco); Verre (Kouan), Carraro (Bianco), Dragomir (Ranocchia), Buonaiuto (Verre), FALZERANO; MELCHIORRI (Mustacchio).

COL TREQUARTISTA - Una variante potrebbe essere il modulo adottato da Nesta nella passata stagione, con Verre - che a Pescara veniva schierato da Oddo come mezzala - 'inventato' con successo trequartista dietro a due punte.

4-3-1-2: Leali; ROSI (Moscati), GYOMBER (Ngawa); SGARBI (Monaco), Mazzocchi (Falasco); Verre (Kouan), Carraro (Bianco), Dragomir (Ranocchia); Buonaiuto (Verre); FALZERANO, MELCHIORRI (Mustacchio).

TRIDENTE - Ulteriore ipotesi potrebbe essere il tridente offensivo, con Melchiorri affiancato da Falzerano e da un altro esterno.

4-3-3: Leali; ROSI (Moscati), GYOMBER (Ngawa); SGARBI (Monaco), Mazzocchi (Falasco); Verre (Kouan), Carraro (Bianco), Dragomir (Ranocchia); Buonaiuto (Mustacchio), MELCHIORRI, FALZERANO.

DOPPIO PLAY - Un'ulteriore opzione può essere poi il doppio play a centrocampo, anche se al momento l'unico vero regista in rosa è il 'precario' Bianco.

4-2-3-1: Leali; ROSI (Moscati), GYOMBER (Ngawa); SGARBI (Monaco), Mazzocchi (Falasco); Carraro (Kouan), Bianco (Ranocchia); Buonaiuto (Mustacchio), Verre (Dragomir), FALZERANO; MELCHIORRI.

Potrebbe interessarti

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Magione, incidente stradale tra tre auto a Montebuono: due feriti

  • La favola di Ferragosto: mamma Cristina e il piccolo Lorenzo più forti delle complicazioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento