Serie B, Perugia-Ascoli: le probabili formazioni e dove seguirla in diretta. Oddo col dubbio Gyomber

Dopo l'1-1 di Salerno il Grifo ospita i marchigiani al 'Curi' (martedì 29 ottobre, ore 21) nella decima giornata. Il difensore a rischio forfait e il tecnico prova il 3-4-1-2 mentre in mediana rientra Carraro dalla squalifica e davanti possono tornare titolari Falcinelli e Buonaiuto

Dubbio Gyomber per il Perugia alla vigilia del turno infrasettimanale al 'Curi' contro l'Ascoli vaalido per la decima giornata (martedì 29 ottobre, ore 21), nel quale Massimo Oddo dovrà rinunciare anche a Koaun che starà ai box due mesi per una frattura al piede rimediata nell'ultimo match pareggiato per 1-1 al 90' dal Grifo sul campo della Salernitana mentre il difensore è alle prese con un risentimento muscolare che si trascina dal match dell'Arechi. Un'assenza, quella del 19enne centrocampista ivoriano, a cui il tecnico biancorosso dovrà ovviare con altri uomini o modificando l'impostazione della mediana: “Kouan ti dà sostanzialmente grande equilibrio - ha spiegato Oddo in conferenza stampa -, è un corridore, un trascinatore che non molla mai anche per le sue peculiari caratteristiche fisiche. Un giocatore così serve sempre in una squadra e Nicolussi Caviglia è in qualche modo simile a lui, anche se è magari un po' meno aggressivo e ha più qualità. È un ragazzo che ho preso tante volte in considerazione anche se finora non ha mai giocato titolare. Siamo fortunati ad avere in rosa un giocatore bravo come lui”.

PROVE DI DIFESA A TRE - Tornando invece a Gyomber, nel caso di un forfait in vista anche della prossima difficilissima trasferta sul campo del Crotone il Perugia potrebbe passare alla difesa a tre provata da Oddo alla vigilia con Rosi, Sgarbi e Falasco davanti a Vicario con Falzerano e Di Chiara sulle fasce mentre in mediana tornerà Carraro dalla squalifica e per giocare al suo fianco Dragomir è in pole su Balic e Nicolussi Caviglia. Novità infine in attacco, dove a supporto di Iemmello dovrebbero riprendersi una maglia da titolare Falcinelli e Buonaiuto.

SCONTRO DIRETTO - Archiviato il pareggio dell'Arechi, dove secondo Oddo il Grifo “non ha mai sofferto ma è mancato nell'ultimo passaggio in almeno 6-7 occasioni in cui si sarebbe potuto arrivare al tiro,  conquistando comunque un punto preziosissimo che tornerà utile a fine stagione quando la somma dei punti si sentirà”, ora la testa è al match con l'Ascoli che come il Grifo e la Salernitana ha 15 punti ed è a -3 dalle capolista Crotone e Benevento e a -1 dall'Empoli: : “Con una classifica così - ha detto il tecnico biancorosso - sono tutti scontri diretti, tutte partiti difficili perché nessuna è scontata, come abbiamo visto nell’ultima giornata. La cosa che conta di più è la crescita costante e la continuità. Sappiamo poi che è una partita a cui i nostri tifosi tengono particolarmente e da 'perugino' come mi sento ora e primo tifoso del Grifo voglio vincere questo match”.

APPELLO DELLA NORD - E proprio i tifosi biancorossi alla vigilia del match contro l'Ascoli hanno lanciato un appello a tutto l'ambiente attraverso un comunicato a firma Curva Nord: “Il Perugia sta attraversando un momento cruciale della stagione, l’apporto della Curva Nord in questo momento è determinante. Martedì sera al Curi il Grifo affronterà l’Ascoli, nell’unica partita casalinga in questi venti giorni. Diventa fondamentale la partecipazione ed il supporto di tutta la Nord, dagli spalti deve arrivare la nostra carica, come se fossimo in campo anche noi, a lottare su ogni pallone. Vi chiediamo di portare bandiere e stendardi per colorare la Nord, di aiutarci nel sostenere la squadra in questi novanta minuti di battaglia. Soltanto insieme possiamo fare la differenza, essere il dodicesimo uomo in campo. Cogliamo l’occasione per comunicare che a breve sarà organizzata un’assemblea aperta per parlare dell’organizzazione del tifo in casa ed in trasferta, una situazione di confronto estremamente importante in vista anche di progetti ed iniziative future. (AVANTI CURVA NORD, OSTINATAMENTE A.C. PERUGIA”.

ZANETTI SENZA DA CRUZ - Nell'Ascoli, che Paolo Zanetti dovrebbe schierare ancora con il 4-3-1-2, mancherà intanto l'attaccante Da Cruz, squalificato per una giornata dal Giudice Sportivo. A guidare il reparto offensivo comunque ci sarà ancora  Matteo Ardemagni, ex grifone come il portiere Leali finito nelle Marche in estate dopo l'arrivo in Umbria di Vicario, e al suo fianco potrebbe tornare titolare quello Scamacca che in estate era stato sondato dal Grifo come l'altro bianconero Cavion, titolare a metà campo. 

L'ARBITRO - Per dirigere Perugia-Ascoli (diretta tv su Rai Sport e su Dazn, diretta testuale su Perugia Today e radiofonica su Umbria Radio) è stato intanto designato Riccardo Ros della sezione di Pordenone insieme agli assistenti Andrea Capone della sezione di Palermo e Salvatore Affatato della sezione di Vico. Quarto uomo Francesco Meraviglia della sezione di Pistoia. Sono sette i precedenti del grifo con il 'fischietto' friulano, con un bilancio di una vittoria, 3 pareggi e 3 sconfitte.

Perugia-Ascoli (martedì 29 ottobre ore 21, stadio 'Curi)

LE PROBABILI FORMAZIONI:

PERUGIA (3-4-1-2): Vicario; Rosi, Sgarbi, Falasco; Falzerano, Carraro, Dragomir, Di Chiara: Buonaiuto; Falcinelli, Iemmello. All. Massimo Oddo

ASCOLI (4-3-1-2): Leali, Pucino, Brosco, Valentini, Padoin; Piccinocchi, Troiano, Cavion; Ninkovic; Ardemagni, Scamacca. All. Paolo Zanetti

ARBITRO: Ros di Pordenone

TV: Rai Sport e Dazn

WEB: www.perugiatoday.it

RADIO: Umbria Radio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Volley, il centrale della Sir Safety operato all'ospedale di Perugia: il bollettino medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento